• Home
  • Notizie
  • Cronaca
  • Castroregio: subisce intimidazioni per aver denunciato l'uccisione della sua cagnolina

Castroregio: subisce intimidazioni per aver denunciato l'uccisione della sua cagnolina

 Subisce intimidazioni per aver denunciato l’uccisione, a colpi di fucile, della cagnolina randagia Nerina di cui si occupava. Vittima delle intimidazioni il giovane Gianluca Santagada figlio del compianto dottor Tonino Santagada scomparso prematuramente, per lunghi anni apprezzato sindaco della piccola comunità di Castroregio. 

Nei mesi scorsi il giovane Gianluca aveva denunciato ai Carabinieri di Roseto Capo Spulico il turpe episodio di cui era stata fatta oggetto la piccola e indifesa cagnolina di colore nero, uccisa lo scorso 12 febbraio nei pressi dell’abitazione dell’ex sindaco Santagada. Per la verità i Carabinieri di Roseto Capo Spulico al comando del Maresciallo Marco Carafa stanno ancora indagando sull’accaduto, ma nel frattempo il giovane e coraggioso Gianluca ha subito e denunciato intimidazioni su cui sicuramente faranno luce i militari dell’Arma.

Pino La Rocca

 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.