Società pubblicitaria evade oltre 1,3 milioni di euro di imposte. Denunciate 2 persone


La Compagnia della Guardia di Finanza di Paola ha scoperto un evasore fiscale, che dal 2013 non ha presentato alcuna dichiarazione dei redditi pur avendo conseguito ricavi per 4,5 milioni di euro.
Si tratta in particolare di una società operante nella Provincia di Cosenza ed attiva nel settore “pubblicitario”. 

Stampa Email

Sibaritide: numerosi tentativi di furti, durante il week end

Sibaritide - I malviventi ci provano ancora. Ma ancora una volta, grazie al tempestivo intervento delle guardie particolari giurate dell’Istituto di Vigilanza “LA SENTINELLA”, i ladri sono fuggiti a mani vuote. Non è la prima volta, nel fine settimana scorso, una serie di tentati furti ha visto impegnati i Vigilantes del posto, con l’attenta e intensa collaborazione dei carabinieri della Tenenza di Cassano Ionio; 

Stampa Email

Trebisacce: la scabrosa vicenda del Liceo finisce nelle mani del Prefetto

Non accenna a quietarsi il braccio di ferro tra la Dirigenza dei Licei di Trebisacce, assistita dal Prof. Avv. Giovanni Brandi Cordasco Salmena di San Quirico ed il Sindaco della Città.
Questa la nota introduttiva redatta dal prof. avv. Giovanni Brandi Cordasco Salmena di San Quirico legale di fiducia della Dirigente D’Alfonso: «Pressata dalla ennesima provocazione, che ha costretto la Professoressa Maria Rosaria D’Alfonso, a leggere sui media atti riservatissimi del suo ufficio, con evidente lesione del relativo segreto ma anche della privacy dei soggetti che vi sono menzionati, la stessa senza ulteriore indugio ha insistito nella già inoltrata richiesta rivolta già da qualche giorno al Prefetto, Sua Eccellenza il Dottore Commendatore PAOLA GALEONE». 

Stampa Email

Operazione “Doppio gioco”, Serafino Perfetti lascia il carcere

Accolta la richiesta avanzata dall’avv. Ettore Zagarese, difensore di fiducia dell’indagato, sono stati concessi gli arresti domiciliari al 49enne crosiota Serafino Perfetti, coinvolto nell’operazione “Doppio Gioco”. Questa la decisione del Tribunale del Riesame di Catanzaro all’esito della camera di consiglio successiva all’udienza celebratasi lo scorso martedì.

Stampa Email