Manifestazione pubblica di Fratelli d’Italia: fa discutere e tende a dividere l’opinione pubblica la decisione del Sindaco Alex Aurelio di salire sul palco per porgere i saluti istituzionali ai protagonisti dell’evento elettorale

in programma domani 14 settembre in Piazzetta A. Lutri con inizio alle ore 18.00. Evento che sarà concluso da Ernesto Rapani candidato al Senato per il partito di Giorgia Meloni nel Collegio Uninominale Corigliano-Rossano-Crotone. Le molteplici obiezioni che vengono postate sui Social, in particolare da parte di gente che simpatizza per altri partiti o schieramenti, sottolineano la presunta anomalia rappresentata dai “saluti istituzionali” da parte di un Sindaco che solo tre mesi addietro ha vinto le elezioni amministrative a capo di una compagine presentatasi come “Lista Civica”, come del resto le altre tre Liste, e che oggi, forse nel tentativo del Sindaco Aurelio di dare visibilità alle molteplici problematiche che affliggono Trebisacce, secondo le opinioni di molti cittadini che l’hanno votata come tale, rischia di… mettere il cappello su una manifestazione elettorale organizzata da FdI con il legittimo obiettivo di raccogliere il consenso ma che nella recente campagna elettorale non si caratterizzava per appartenenza ad alcun partito politico. Normale e fisiologica, quindi, sempre secondo gli obiettori della decisione del Sindaco, la presenza e la partecipazione diretta e attiva alla manifestazione da parte dell’Assessore ai LL.PP. Claudio Roseto che ricopre il ruolo istituzionale di Coordinatore Cittadino e di tutto l’Alto Jonio del partito di Giorgia Meloni ma non quella del primo cittadino che, sempre secondo quelli che la pensano diversamente, dovrebbe ricordarsi che è stato eletto in quanto candidato di una Lista Civica e quindi grazie ai voti, oltre che del centro-destra, anche con i voti espressi da gente di sinistra, di centro e dei 5Stelle, ai quali, a giudicare da quanto traspare sul web, non va a genio il fatto che oggi il Sindaco decida di salire sul palco, seppure per il saluto istituzionale, in una manifestazione elettorale di partito. “Cosa dicono in proposito le silenziose Opposizioni?”. Si chiede qualcuno, mentre altri invitano gli elettori a disertare i seggi sottolineando il fatto che nel corso delle ormai frequenti campagne elettorali tutti i candidati, di destra, di sinistra e di centro, vengono ad attingere voti a Trebisacce e nell’Alto Jonio salvo poi a dimenticarsi degli impegni assunti e delle promesse elergite a piene mani alla vigilia del voto. A chi la pensa diversamente, e sottolinea il garbo personale ed istituzionale di un Sindaco sempre pronto ad accogliere tutti, viene risposto che finora non ci sono state manifestazioni elettorali di altri partiti e quindi, per non creare un precedente, invitano il Sindaco a recedere da questa decisione lasciando all’Assessore Claudio Roseto il compito di porgere il saluto istituzionale agli ospiti da parte dell’Amministrazione Comunale e di ricordare agli ospiti i gravissimi problemi, (ospedale, medicina territoriale, svincoli, opere comprensative…) che attanagliano Trebisacce e l’Alto Jonio rimasti sempre fuori dall’agenda politica di tutti i partiti.
Pino La Rocca