TREBISACCE-Il Trebisacce Calcio avrà un futuro degno della sua gloriosa storia passata. E’ l’impegno assunto dalla nuova Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Sandro Aurelio che,

rammaricata e preoccupata dalle dichiarazioni del Presidente pro-tempore che nei giorni scorsi ha parlato di crisi latente e della volontà di consegnare la squadra nelle mani del Sindaco, attraverso una nota-stampa proveniente dalla Casa Comunale, ha tranquillizzato gli sportivi trebisaccesi assicurando il proprio sostegno sia al calcio quale attività sportiva preminente sia alle altre Associazioni Sportive del territorio. “Innanzitutto, – si legge nella nota diffusa dal Consigliere Comunale Carlotta Andriolo Delegata alle Comunicazioni Istituzionali ed al Marketing Territoriale – intendiamo evidenziare che lo sport è una priorità del nostro programma amministrativo e, per questo, avvieremo un’azione tesa a garantire il massimo sostegno a tutte le Associazioni sportive ed in particolare a quelle storiche che hanno una forte componente identitaria per la Città che abbiamo l’onore e l’onere di amministrare e di rappresentare”. Ovviamente l’Amministrazione Comunale non si può fare carico di tutto il peso economico derivante dalla gestione di un sodalizio sportivo. Provvederà quindi, secondo l’impegno assunto, ad avviare una fattiva e leale collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e gli enti privati che promuovono lo sport, al fine di favorire la massima partecipazione dei cittadini alle Associazioni sportive, quali componenti sociali intermedie nelle quali, attraverso le attività sportive, cresce e si sviluppa la personalità dell’individuo”. Fatta questa doverosa premessa, al fine di superare le difficoltà del momento e nel rispetto dei ruoli, l’esecutivo comunale in carica ha suggerito al Presidente pro-tempore di convocare l’assemblea dei soci per “favorire – si legge nella nota – l’ingresso nel sodalizio di persone motivate dal desiderio di veder risplendere il glorioso “Trebisacce-Calcio, vanto e orgoglio di tutta la nostra cittadina. Convinti che questa possa essere l’unica strada per uscire dall’impasse, – si legge infine nella suddetta nota – siamo disponibili a supportare l’Associazione stessa nell’organizzazione di un incontro pubblico teso ad acquisire reali manifestazioni d’interesse di soggetti privati, i quali potranno sicuramente apportare nuova linfa e consentire così di programmare ed avviare la nuova ed imminente stagione sportiva, così come merita la storica tradizione calcistica trebisaccese”.
Pino La Rocca