Sarà Andrea de Iacovo a condurre la cerimonia di consegna dei riconoscimenti ai vincitori del 36esimo Premio Nazionale “Troccoli Magna Graecia”, che si svolgerà nel Teatro comunale di Cassano all’Ionio, sabato 28 maggio alle ore 18.

Dopo l’apertura dei lavori e i saluti istituzionali, seguirà il focus di approfondimento su Giovanni Verga nel centenario della morte, letto da Giuseppe Troccoli, a cura di Pierfranco Bruni, presidente del Comitato scientifico del premio. Seguiranno la consegna dei premi, per la sezione saggistica, a Francesco Maria Spanò, giurista, Direttore delle risorse umane dell’Università LUISS “Guido Carli” per il volume Gerace città magnogreca delle cento chiese (Editore Gangemi); a Giuseppe Procaccini, già Prefetto di Latina, direttore e docente della Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno, nonché Direttore del Centro Studi Americani di Roma, per il romanzo Vite all’incrocio (Nemapress Edizioni); a Giusy Staropoli, per il volume Terra Santissima (Laruffa editore). Per la Sezione Giornalismo il premio sarà conferito a Francesco Siddi, giornalista professionista, Presidente di Confindustria RadioTv, già Consigliere di amministrazione della Rai e Segretario Generale della Fnsi.
Mentre per la Sezione Ricerca i vincitori sono Rosa Marini, per la tesi di laurea Il battesimo delle bambole tra gioco e inculturazione, (Università della Calabria); Piero de Vita, per l’intensa attività di ricerca scientifica tesa al recupero e alla valorizzazione del Patrimonio demo-etno-antropologico; e infine, per la prima volta, il riconoscimento è stato conferito a una Scuola, e precisamente all’Istituto Comprensivo “Casalini” di San Marzano di San Giuseppe (TA) diretto dalla professoressa Maria Teresa Alfonso.
La Targa “F. Toscano ofs” è andata a Gregorio Corigliano, giornalista e saggista, già Capo Redattore della sede RAI della Calabria, per il volume Nero di seppia (Pellegrini Editore). Menzione Speciale a Francesco Spingola, infine, per la curatela di Storie sandonatesi (Editore Il Coscile).
Per l’edizione 2022 alcuni creativi, amici e sostenitori del Premio: Mimmo Aloise fotografo, videografo, fotopittore, Giuseppe Di Pressa designer architettonico e di arredo urbano, Enzo Palazzo, scenografo ed artista visivo-concettuale hanno preparato una Collettiva di pittura, grafica e fotopittura (cartella di opere per i vincitori).
Tra le novità dell’edizione 2022 spicca l’aggregazione dei Partners istituzionali per la promozione culturale dei territori, ai quali hanno aderito il Comune di Cassano, con gli assessorati alla Cultura e al Marketing territoriale; la Diocesi di Cassano, con il Museo dell’arte sacra e con la Biblioteca e l’Archivio storico di indubbio valore documentario, dove affluiscono non solo giovani studenti universitari, ma anche ricercatori per studi e ricerche post laurea; l’Arcidiocesi di Rossano-Cariati col Museo diocesano e del Codex; il Museo dell’arte olearia e della cultura contadina di Trebisacce, diretto dal prof. Piero de Vita; il Parco archeologico didattico di “Broglio” Trebisacce, diretto dal prof. Tullio Masneri; il Museo della liquirizia “Amarelli” di Rossano, che documenta la sua storia che parte dal 1731 con l’originario impianto del “concio” proto-industriale; l’Associazione Laghi di Sibari onlus e la Casa editrice Il Coscile diretta da Mimmo Sancineto.
Nuova anche la sezione “Onorare e valorizzare le eccellenze dei giovani nella scuola”, con la testimonianza di tre giovani: la studentessa Claudia Garofalo, della IV F del Liceo scientifico I.I.S.S. ‘Erodoto di Thurii’ di Cassano all’Ionio, e Simone Mainieri ed Emmanuel Pio Pastore entrambi della quinta A del Liceo Scientifico “Mattei” di Castrovillari che hanno raggiunto ragguardevoli traguardi nelle Olimpiadi di filosofia e matematica.

Lauropoli-Cassano all’Ionio, 24 maggio 2022

L’Ufficio stampa e comunicazione
premiotroccoli@libero.it