Salgono i contagi. La situazione si fa ogni giorno più critica e rischia di sfuggire al controllo se non si attivano controlli più intensi e più severi. Lo sostiene in una nota-stampa il consigliere comunale della Minoranza “SiAmo Villapiana” Michele Grande

il quale, lungi dal voler creare allarmismo, chiede all’esecutivo in carica di intensificare i controlli perché, secondo quanto sostiene qualcuno sul web commentando le preoccupazioni di Grande, non c’è, da parte di molti, quel rispetto rigoroso delle precauzioni anti-Covid che la situazione richiederebbe. “I numeri – scrive Michele Grande con un occhio attento ai dati che il Comune continua a pubblicare sulla pagina istituzionale dell’Ente – continuano a crescere inesorabilmente e penso sia giunto il momento di intervenire per evitare per fine anno numeri da zona rossa. La situazione – ha suggerito Michele Grande – è delicata e preoccupante, ma per fortuna non è ancora irreversibile. Occorre però intensificare i controlli, prendere una posizione chiara ed evitare situazioni di promiscuità perché, – ha concluso l’ex candidato-sindaco – da quello che si vede in giro, ad onor del vero non solo a Villapiana, rischiamo grosso praticamente tutti”. In realtà, a differenza di quanto avviene in quasi tutti gli altri comuni del Comprensorio, tra cui Trebisacce, che non pubblicano i dati dei contagi, l’esecutivo comunale guidato dal Sindaco Paolo Montalti ha consapevolezza che la situazione non è semplice tanto che già diversi giorni prima delle vacanze natalizie, per prevenire la diffusione dei contagi, ha chiuso le scuole di ogni ordine e grado, così come, per lo stesso motivo, <considerando l’innalzamento della curva epidemica e la crescita del numero dei positivi> il Sindaco ha annullato gli eventi previsti per festività natalizie, tra cui il mega-concerto di Capodanno <allo scopo si legge ancora nell’Ordinanza – di garantire massima e assoluta salvaguardia della salute pubblica>. Questo evidentemente non è bastato perché i dati lodevolmente diffusi dal Comune di Villapiana (80 + 50 in attesa di conferma il 17 dicembre; 83 + 56 il 20 dicembre; 84 + 61 il 22 dicembre e 97 + 50 ieri 27 dicembre) parlano di un’escalation dei contagi che va fronteggiata, da parte dei cittadini con un utilizzo più rigoroso delle precauzioni anti-Covid (mascherina, distanziamento e igiene delle mani) e da parte del Comune intensificando i controlli.

Pino La Rocca