E’ stato approvato dalla giunta comunale lo schema di convenzione con la Federazione Italiana Tabaccai, per l’esercizio di estrazione e stampa dei certificati anagrafici presso gli esercizi associati presenti sul territorio comunale

– subordinatamente alla sperimentazione del gestionale applicativo – mediante autorizzazione da parte dell’Ente al collegamento informatico al contenuto della banca dati ANPR. L’amministrazione comunale, intende così realizzare forme di collaborazione che, attraverso l’ausilio di adeguati ed innovativi strumenti tecnologici, permettano di rendere più efficienti i servizi erogati alla collettività ed, in particolare, agli utenti con maggiore difficoltà di accesso ai sistemi informatici. A tale riguardo, la FIT, Federazione Tabaccai Italiani, rappresentativa a livello nazionale di un network di oltre 44.000 esercizi associati, vanta una consolidata esperienza nell’erogazione di servizi all’utenza ed ha già aderito in diverse realtà territoriali a progetti di decentramento delle attività di rilascio delle certificazioni anagrafiche attraverso il coinvolgimento degli operatori economici della rete; In relazione al progetto di decentramento la FIT ha designato quale soggetto attuatore per i profili IT ed ogni altra attività prevista nella convenzione, Novares SpA, società del proprio Gruppo, che vanta una consolidata esperienza nel campo dei servizi alla pubblica amministrazione. Pertanto, considerato che la Federazione Italiana Tabaccai ha manifestato la propria disponibilità a sottoscrivere una convenzione con il Comune di Cassano All’Ionio, senza carattere di esclusività, finalizzata ad accedere ai servizi online dell’anagrafe comunale per rilasciare, presso i locali dei propri associati, i certificati dei clienti richiedenti questa erogazione, conformemente alla disciplina normativa vigente in materia, l’organo esecutivo ha deciso di attivare con la Federazione Nazionale Tabaccai e la Novares SpA, quale soggetto attuatore, la convenzione che regolamenta il servizio di estrazione e rilascio all’utenza delle certificazioni anagrafiche presso gli esercizi autorizzati associati a FIT presenti sul territorio comunale. La FIT, dal canto suo, si impegna a promuovere e sensibilizzare l’adesione al progetto di diffusione dei servizi anagrafici decentrati presso i propri esercizi associati garantendo, ove possibile, una equa distribuzione nell’ambito del territorio comunale. Quale corrispettivo che potrà essere applicato dagli esercizi autorizzati per l’erogazione del servizio in questione, è stato stabilito l’importo di euro 2,00 per ogni certificazione richiesta dall’utente. La giunta ha dato mandato al sindaco di procedere alla sottoscrizione della Convenzione con la FIT. All’Ufficio per la Transizione al Digitale e al Responsabile dell’Area Affari Generali, è stato assegnato il compito di adottare ogni atto connesso e conseguente in attuazione alla convenzione. La deliberazione è stata dichiarata immediatamente esecutiva.
Lì, 29.11.2021 Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni –