Il Black Friday, come si può facilmente intuire dal nome, non è uno dei giorni festivi direttamente legati alla cultura del nostro Paese. Francamente, si può anche dire che questo concetto è una tendenza che il nostro Paese segue da pochi anni. La ragione di ciò è che nel mondo di oggi, che si globalizza e condivide tra loro molte informazioni utili e inutili, molte attività si stanno diffondendo in tutto il mondo. Il Black Friday oggi rappresenta un giorno ricco di eventi in cui i grandi marchi offrono delle promozioni e si pubblicizzano per attirare l’attenzione dei consumatori. 

È un giorno che è diventato estremamente popolare poiché consente alle persone di soddisfare le proprie esigenze e i propri gusti in modo più economico.

Cos’è il Black Friday?

Il Black Friday, noto anche come venerdì nero, è il venerdì che cade la settimana dopo il Ringraziamento negli Stati Uniti. In realtà si è guadagnato il soprannome di “nero”, sebbene non fosse in alcun modo un segno di sfortuna. Il Black Friday secondo molti rappresenta il giorno di inizio del periodo di spesa prima del periodo di Capodanno e Natale.

L’idea dell’inizio del periodo di shopping di Capodanno e pre-natalizio esiste dal 1932. Tuttavia, nominare il giorno con un nome speciale è venuto in mente per la prima volta nel 1961. Oggi sono moltissimi i grandi marchi che offrono ai loro clienti delle promozioni irresistibili durante questi giorni. Alcuni di questi sono ad esempio: Huawei subscribe newsletter per avere qualsiasi news in merito, Amazon, Apple, Samsung e così via. 

Allo stesso modo anche i piccoli imprenditori di Sibari nella settimana del Black Friday offrono dei prodotti a dei prezzi scontati ai loro clienti. 

Il Black Friday è un periodo magico per molte persone, infatti hanno la possibilità di comprare molto di più spendendo molto di meno. Grazie agli sconti e alle campagne, i negozi realizzavano alti profitti e quindi massimizzavano i guadagni, aprivano i loro negozi la mattina presto e lavoravano fino a tarda notte.

Queste campagne di sconti hanno prodotto risultati diversi. Il primo di questi è che hanno portato conforto alle tasche dei consumatori poiché hanno permesso loro di spendere di meno, dall’altro lato invece i guadagni dei negozianti sono aumentati grazie alle numerose vendite.  Nel 1961, molti individui americani che cercavano di beneficiare degli sconti negli importi più alti arrivarono al punto in cui le possibilità di recare danno alle altre persone potevano essere davvero molto alte. Infatti calche di persone si riunivano all’interno di negozi per cercare di accaparrarsi più merce possibile. 

Nonostante queste problematiche questa giornata speciale si è diffusa in tutto il mondo, anche in Italia. 

Per la prima volta il Black Friday è stato celebrato negli Stati Uniti. Dopo questo giorno speciale è stato festeggiato anche in Inghilterra e Canada. Ma la data che Gran Bretagna e Canada chiamano Black Friday è diversa dalla data che celebrano negli Stati Uniti e nel resto del mondo (compresa Italia). 

 

Il Black Friday è un giorno unico in cui si possono concludere degli affari molto interessanti, molti consumatori non perdono l’occasione di agire in questo modo.