Nell’ultimo biennio il settore del gaming online si è evoluto a livelli impressionanti. Sono arrivati lo streaming applicato ai videogiochi, il gaming live e il cloud gaming. Nello stesso periodo sono letteralmente esplosi a livello globale gli e-sports, ormai considerati una disciplina sportiva a tutti gli effetti e capaci di attirare un pubblico composto da milioni di persone. Una situazione in continuo cambiamento e di cui non è facile prevedere le tendenze. Ci abbiamo comunque provato ed ecco cosa aspettarsi dal gaming nel 2022.

La prima, e forse la più importante, novità sarà l’arrivo delle nuove reti 5G. Fin qui sono state sperimentate solo nelle grandi città italiane e i risultati in termini di velocità e latenza sono stati decisamente incoraggianti. Il 5G promette infatti di eliminare per sempre i problemi di lag legati allo streaming e i limiti di portata dati. Ovvero ciò che ha impedito ai videogiochi più “pesanti” di girare sugli smartphone e ai giochi in cloud di essere davvero performanti. La connessioni di ultima generazione potrebbero essere davvero il “game changer” del settore.

Moltissime novità sono attese anche per uno dei grandi classici dell’intrattenimento, le slot machine. Le slot assomiglieranno sempre più ai videogiochi di ultima generazione, avranno ambientazioni 3D estremamente realistiche e colonne sonore dedicate. Ma non è l’unico passo in avanti. Seguendo i dettami della gamification le slot diventeranno un vero e proprio ibrido tra classic game e videogame, includendo mini-giochi di abilità e livelli di difficoltà progressivi. Si va dunque verso l’immersività anche dei titoli tradizionali e verso esperienze di gioco sempre più coinvolgenti e appaganti anche per le nuove, esigentissime, generazioni.

Gli esperti del settore pronosticano il 2022 come l’arrivo in pianta stabile della realtà virtuale nelle case dei gamer. Fin qui l’espansione della VR è stata rallentata dalle connessioni lente e da visori a costi ancora troppo elevati se rapportati alle prestazioni. Ma come abbiamo detto in precedenza il 5G è destinato a cambiare le cose anche in questo comparto. Con una rete infrastrutturale consona gli stessi sviluppatori di giochi e device tenderanno a investire più risorse e più forza lavoro per creare degli ambienti davvero soddisfacenti e in grado di trasportare i gamer in un mondo “nuovo”.

Continueranno a crescere nei prossimi dodici mesi anche i social games, una delle tendenze più interessanti emerse nell’ultimo periodo. I social games hanno riscosso sempre più successo grazie alla possibilità che offrono di interagire con altri giocatori tra una sessione di gioco è l’altra. Un’aspetto di condivisione e dialogo decisamente apprezzato dagli utenti dei social network. Fin qui sulle piattaforme sono stati resi disponibili principalmente giochi classici e semplici puzzle. Probabile che nel 2022 arrivino anche i decisamente più complessi giochi di ruolo e multiplayer.

C’è moltissima curiosità anche intorno alle future mosse di Netflix, nuovo importante attore appena sbarcato nel mondo del gaming. La “grande N” ha annunciato in estate di voler dedicare una sezione del proprio catalogo proprio ai videogiochi e pochi giorni fa ha lanciato i primi titoli sperimentali. Al momento per giocarci serve passare dagli store mobile ma tutto lascia pensare che nei prossimi mesi arriveranno anche giochi in esclusiva per Netflix così come è stato per le serie tv di maggior successo.

A metà tra gaming e comunicazione, ci si attende una sempre maggior presenza degli influencer anche nel mondo del gaming. Già oggi i giocatori più famosi al mondo vengono seguiti quotidianamente da milioni di appassionati su piattaforme come Twitch e YouTube. Un fenomeno a cui stanno guardando con sempre maggiore attenzione i grandi brand dell’intrattenimento, pronti a trasformare i gamer in veri e propri testimonial dei propri prodotti. Il 2022 potrebbe essere l’anno delle sponsorizzazioni dirette.

Si va dunque verso un gaming sempre più coinvolgente, veloce e immersivo, in grado di rispondere alle aspettative di pubblici molto diversi tra loro. Un gaming in cui il divertimento non sarà più sufficiente ma in cui conteranno sempre di più le emozioni e la capacità dei giochi di portarci in nuovi mondi tutti da scoprire.