Quando si parla di calcio, è inevitabile non arrivare a citare la Juventus. Il motivo è piuttosto semplice: il club vanta una tradizione calcistica di grande prestigio nel calcio italiano, confermata dai numeri e da una storia davvero incredibile iniziata nel 1897. I tifosi bianconeri si sono ritrovati in vetta alla classifica per diversi anni consecutivi, ma qualcosa è cambiato durante lo scorso campionato. Com’è noto, l’Inter ha conquistato l’ultimo scudetto, mettendo così fine alla supremazia della Juventus che durava da quasi un decennio.

L’essere umano non è infallibile, così come era improbabile che la Juventus riuscisse a continuare questa straordinaria cavalcata all’infinito. I tifosi avevano attribuito il mancato scudetto dello scorso anno a una semplice coincidenza, con la convinzione che la squadra sarebbe tornata agli sfarzi di un tempo nella stagione successiva. La realtà invece è diversa e ben nota a tutti gli appassionati di calcio: la Juventus è ora ferma al settimo posto in classifica a 15 punti, avendo collezionato tre pareggi e altrettante sconfitte. A questo punto, i tifosi bianconeri non possono più etichettare la scorsa stagione come un puro caso, screditando allo stesso tempo il valore dell’Inter. Le condizioni che la Juventus ha mostrato nel campionato precedente sembrano continuare anche in quello attuale, e i sostenitori bianconeri continuano a interrogarsi su cosa sia successo alla propria squadra.

Alcuni potrebbero indicare la partenza di Cristiano Ronaldo come la causa delle difficoltà del club bianconero. Se esiste qualcuno in grado di cambiare completamente una partita e addirittura ribaltarla, si tratta proprio del giocatore portoghese. Ma questo non giustifica la situazione, e se anche così fosse vorrebbe dire che la Juventus si trova di fronte a problemi ben maggiori. La Vecchia Signora andava fortissimo prima ancora dell’arrivo di Ronaldo; quindi, il suo addio non può aver lasciato un divario così importante; inoltre, non va dimenticato che la squadra ha una rosa di tutto rispetto in grado di vincere trofei.

In molti ricorderanno l’esonero della leggenda bianconera Andrea Pirlo, a causa di alcuni dubbi sul suo modo di gestire la squadra come allenatore. Ora che la guida del club è tornata in mano a Massimiliano Allegri, i tifosi si augurano che la maggiore esperienza del tecnico livornese possa riportare la squadra ai vertici durante questo campionato, e nel frattempo possono scommettere sulla propria squadra del cuore nella speranza che i propri pronostici si avverino. Altri invece preferiranno dedicarsi ai casinò online, come le opzioni disponibili qui. Il fatto che la Juventus non sia tra le favorite potrà rattristare molto tifosi, ma solo il tempo ci svelerà l’evolversi di questo campionato.