IL 28 OTTOBRE DALLE ORE 16 NELLA SALA CONSILIARE CON FEDERCONSUMATORI, PARCO, CGIL, COMUNE E SCUOLE SUPERIORI DEL PROGETTO RE-CONSUMER.

Con la convinzione che l’idea di sviluppo per Castrovillari ed il Territorio passa per la promozione e tutela dell’ambiente legati all’esistente ed alle vocazioni, sempre bisognose di accompagnamenti e formazioni dedicate.

Lo hanno dichiarato il Sindaco e l’Assessore all’ambiente del Comune di Castrovillari, rispettivamente Domenico Lo Polito e Pasquale Pace, che giovedì 28 ottobre, a partire dalle ore 16, prenderanno parte, nella Sala consiliare del palazzo di Città, all’iniziativa “Dal PNRR l’accelerazione alla svolta ecologica delle comunità” la quale affronterà tutto ciò ruota intorno allo sviluppo sostenibile e circolare, alle comunità energetiche, ai servizi urbani, al consumo consapevole, al ruolo degli enti locali e a quello delle scuole- con l’apposito progetto finanziato dal ministero del Lavoro- nonché delle università e delle rappresentanze sociali con la loro forza nel principio di sussidiarietà che fanno palpitare.

L’appuntamento, organizzato dalla Federconsumatori che concluderà ed aprirà i lavori con il presidente nazionale, Emilio Viafora, e regionale , Mimma Iannello, si tiene in collaborazione con il Parco Nazionale del Pollino, la CGIL ed il Comune, a cui daranno il proprio contributo Francesco Gatto, segretario generale FILCTEM – Cgil Calabria, Domenico Pappaterra, presidente dell’Ente Parco, Giuseppe Guido, segretario generale della Cgil Pollino- Sibaritide- Tirreno, Daniele Menniti del Dipartimento d’Ingegneria di Meccanica Energetica e Gestionale dell’UNICAL e Giuseppe Spizzirri, responsabile del Servizio Regolamentazione del Mercato e Tutela del Consumatore.

Invitati per l’occasione i dirigenti scolastici, docenti e studenti del tecnico industriale, “Fermi”, e degli Istituti e Licei Statali “Mattei- Pitagora- Calvosa” di Castrovillari coinvolti nel progetto Re- Consumer a sostegno dell’umana dimora che non può fare a meno di passione e attenzione, per tutelare le risorse naturali, come di quella educazione al rispetto dell’ambiente fondamentale per curare la natura e garantirne la conservazione nello sviluppo attenzionando l’uso delle risorse, sempre più a rischio di superficialità civiche.
Non a caso troppo spesso l’Uomo si è dimenticato di appartenere ad una grande famiglia umana e di vivere la propria esistenza in una dimora che è bene comune e non solo proprietà privata.

Da qui l’iniziativa che vuole suscitare ed imprimere indispensabili percorsi urgenti e necessari per consumare alle future generazioni un patrimonio ereditato e che, come insegnatoci da questo Tempo, ha bisogno di rinascita consapevole.
L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)