DOMANI A LAINO BORGO DI SCENA MICHAEL SUPNICK QUARTET. CRESCE L’ATTESA PER L’ESIBIZIONE DI PEPPE VOLTARELLI A MORMANNO.

Dopo aver percorso in lungo e in largo tutta la fascia ionica del Cosentino, registrando il “tutto esaurito” ad ogni sua tappa, da domani (mercoledì 11 agosto) il XX Peperoncino Jazz Festival porterà i suoi spettatori alla scoperta di alcuni dei più caratteristici borghi del Parco Nazionale del Pollino, area protetta più vasta d’Italia che dal 2015 è stata inserita, per la sua meravigliosa biodiversità e per il grande lavoro di promozione portato avanti in modo eccellente negli anni dal presidente Mimmo Pappaterra, nella prestigiosa rete mondiale degli Unesco Global Geoparks.

Il viaggio inizierà da Laino Borgo – primo centro calabrese che si incontra arrivando da Nord tramite l’autostrada, luogo ricco di storia (discende dall’antica città di Laos, fiorente colonia della Magna Grecia del VI sec. a.C.) e con importante patrimonio artistico-culturale (molto suggestivo il Santuario delle Cappelle), conosciuto in tutta Europa per le discese di rafting che si praticano nelle gole del fiume Lao – che in alcune edizioni passate del PJF, grazie alla joint venture con il Festival del Borgo, è stato scenario dell’esibizione di artisti del calibro di Al Foster, Danilo Rea, Paolo Fresu, Roberto Gatto, Fabrizio Bosso, Daniele Scannapieco, Rocco Papaleo, Saverio La Ruina, Dario De Luca ecc.

Domani (mercoledì 11 agosto), dunque, dopo alcuni anni di assenza dal circuito turistico culturale dell’evento organizzato dall’associazione culturale Picanto e diretto artisticamente a quattro mani da Sergio Gimigliano e dal famoso bassista americano John Patitucci, grazie all’attivissima Pro Loco 2016 presieduta da Teodoro Russo e alla collaborazione dell’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Mariangelina Russo, in occasione del suo ventennale il Peperoncino Jazz Festival tornerà a far tappa nella centralissima Piazza Navarro, dove alle ore 22 salirà sul palco il cantante, trombettista e trombonista statunitense Michael Supnick.

Nato a Worcester, ha studiato tromba prima presso l’Indiana University, a Bloomington, e in seguito al prestigioso Berklee College of Music di Boston, divenendo uno dei principali esponenti della scena New Orleans Jazz.

L’artista, noto in Italia anche per aver preso parte al fortunato film “La Leggenda del Pianista sull’Oceano” diretto da Tornatore e a “Forever Blues”, pellicola che ha sancito l’esordio alla regia di Franco Nero, vanta in curriculum anche numerose composizioni incise per spot pubblicitari e importanti programmi televisivi (quali “Indietro tutta”, “Scommettiamo che”, “Super furore”, “la Corrida” e “Serata d’onore”).

In occasione del concerto, patrocinato dal Consolato Generale degli USA e dall’Ente Parco Nazionale del Pollino, Supnick, accompagnato dal talentuoso pianista romano Alessio Magliari, dal solido contrabbassista lucano Giuseppe Venezia (che vanta collaborazioni, tra gli altri, con Greg Hutchinson, Johnatan Blake, Jerry Bergonzi ed è direttore artistico del Basilijazz) e dal poliedrico batterista pugliese Antonio Ninni, proporrà un repertorio basato sulla rivisitazione di standard della tradizione jazzistica e ispirato ai grandi compositori della storia del jazz, fra i quali Armstrong, Gershwin, Ellington, Strayhorn, Porter, Mcintosh, Kern, Harlen, Carmichael, Garner, Rodgers e Berlin.

L’evento sarà ad ingresso libero (con ingresso consentito solo ai possessori di Green Pass e fino ad esaurimento dei posti disponibili) e si svolgerà in assoluta sicurezza, con garanzia di distanziamento e nel rispetto di tutte le norme di contenimento del Covid 19 (motivo per cui è altamente consigliabile la prenotazione telefonando al numero 393/9063915)

Cresce, intanto, in queste ore, l’attesa (sono praticamente già tutti esauriti i posti a sedere prenotati in queste ore) per l’esibizione del cantautore Peppe Voltarelli, fresco vincitore della prestigiosa Targa Tenco nella categoria “Interprete di canzoni”, in programma giovedì 12 agosto alle ore 22 al Faro Votivo di Mormanno, mentre il mini tour del PJF nel cuore del Parco del Pollino si concluderà il 14 a Plataci con il concerto/spettacolo sull’emigrazione che vedrà coinvolti il cantautore Cataldo Perri e lo scrittore Carmine Abate, dopo la tappa in quel di Civita prevista per venerdì 13.

Dopo Ferragosto, passati da San Marco Argentano (laddove il 17 sarà di scena Ada Montellanico) e prima del gran finale realizzato in joint venture con il JOY Festival in programma dal 30 agosto al 5 settembre a Castrovillari (con protagonisti, tra gli altri, Gegè Telesforo, Giorgio Conte, Joyce Yuille, il trio Calabrese/Moraca/De Luca con super ospiti Dario Brunori e Gino Castaldo e Sfef Burns), invece, il festival musicale più piccante d’Italia inonderà letteralmente il Tirreno cosentino, con tappe nel territorio compreso tra San Nicola Arcella e Cetraro, che avranno come protagonisti, tra gli altri, Geoff Westley, Mafalda Minnozzi & Paul Ricci, Jerald Cannon, Horacio “el negro” Hernandez, Lauren Henderson ecc.).

Informazioni per il pubblico:

Associazione Culturale Picanto

Mobile: 345/9514139

E-mail: peperoncinojazzfest@gmail.com

Web: www.peperoncinojazzfestival.com

Facebook/Instagram/Twitter: Peperoncino Jazz Festival