A LUGLIO CON I LIBRI DI BIBLIOSTORIE I PIU’PICCOLI DIVENTANO UN MITO: PER UNA CAPACITA’ UMANA DEL LINGUAGGIO CHE RIGENERA TRAMANDANDO FATTI ED INSEGNAMENTI CON RACCONTI AFFASCINANTI ED AVVENTUROSI.

La cultura a servizio del tempo libero. Al fine di far riprendere ai più piccoli quelle relazioni tanto significative per loro che, nel periodo della pandemia, purtroppo, sono venute a mancare, spesso per prevenire possibili contagi, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Castrovillari, in collaborazione con la Biblioteca civica “Umberto Caldora”, ha organizzato per il mese di luglio, sempre nel rispetto delle precauzioni anti Covid, dieci appuntamenti di lettura (dal primo al 22, ogni mattina alle ore 10,30 nella sala 14 del Protoconvento) il cui filo conduttore sarà il mito “attualizzato”, occasione per far riscoprire, insieme, i tratti che li animano.

Titolo della iniziativa, guidata da Lorna Martufi s’intitola, è “Le Bibliostorie”; questa si propone di rivisitare libri con la forza di incuriosire, sollecitare espressività e far apprendere, con racconti avventurosi, spiegazioni sulla realtà e modelli di comportamento, fondamento di ogni crescita armoniosa.

“Il percorso – spiega l’Assessore Federica Tricarico- è stato pensato come strumento per ritornare, con gioiosità, a quella vita di relazione indispensabile per ogni età.”
“Da qui l’idea dedicata – aggiunge- di gruppi di lettura per far socializzare i giovanissimi e offrire, proprio con l’aiuto dei libri e delle narrazioni che si proporranno, opportunità per creare, leggendo, nuove storie e giochi insieme. Per tale motivo sono stati scelti piccoli capolavori al fine di far spaziare menti ed interessi, idonei a trasmettere, in modo divertente e ludico, messaggi, insegnamenti che possano aiutarli a scoprire il “mito” che c’è in loro: per l’esattezza quella Bellezza che li rende capaci di rigenerare, con la fantasia, ogni cosa si metta in relazione o afferri il loro pensiero, interessandoli.”
L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)