TURISMI, IDENTITÀ VALORE AGGIUNTO COMUNITÀ ARBERIA.

Continuare a valorizzare e promuovere il costume e con esso il complessivo heritage arbëreshë, tra i marcatori identitari distintivi della Calabria. Tramandare ed affidare alle nuove generazioni il patrimonio di conoscenze e valori e far accrescere il senso di appartenenza alla comunità; migliorare l’appeal di un territorio con le sue forti ambizioni da destinazione turistica eco-sostenibile 365 giorni all’anno; valorizzare i talenti locali ed incentivare l’economia.

Sono, questi, gli obiettivi sottesi alla 37esima edizione della Rassegna del Costume e della Cultura Arbëreshe promossa dall’Amministrazione Comunale di Vaccarizzo Albanese e co-finanziata dalla Regione Calabria che, dopo la pausa obbligata per l’emergenza Covid, si rinnova nei contenuti e nella mission con una serie di iniziative in programma fino ad agosto 2021.

Il calendario degli appuntamenti è stato presentato nel corso della conferenza stampa ad hoc ospitata al Museo del Costume e degli Ori Arbëreshë, all’interno di Palazzo Cumano, alla presenza del Sindaco Antonio Pomillo, all’assessore alla cultura Francesco Godino e al direttore artistico Roberto Cannizzaro.

Dal ruolo della donna arbëreshë, ai Moti i Madh (il Tempo Grande), passando dal matrimonio greco-bizantino ai i riti della Primavera da candidare all’UNESCO. Sono, questi, i temi, sui quali si declineranno fino ad agosto, tra convegni, incontri, workshop, sperimentazioni sartoriali, progetti poetico-teatrali, concorsi di disegno rivolti ai più piccoli, spot promozionali e docu-fiction. – (Fonte: Comune di Vaccarizzo Albanese – Comunicazione istituzionale/strategica – Lenin Montesanto Comunicazione & Lobbying).