Caloveto – Mancano tre mesi alle prossime elezioni amministrative al comune di Caloveto.Grande fermento politico anche, o forse dovremmo dire, soprattutto nella piazza dei caduti, la principale del paese, nei bar e agli angoli della strada si parla di idee, di problemi da risolvere, questioni spinose da affrontare, ma anche di nomi , quelli dei possibili futuri primi cittadini, si cerca il successore di Francesco Pirillo che, giunto al secondo mandato, non è  più ricandidabile a sindaco. E’ inutile nascondere e non raccontare l’interesse che sta mostrando l’elettorato. Chi conosce bene la realtà locale infatti, sa molto bene che partendo dai luoghi di ritrovo, nei quali si discutono i nomi dei possibili futuri primi cittadini dopo un animato e scontato coinvolgimento, spesso si riesce ad ottenere un soddisfacente consenso elettorale che, a volte riesce a superare le proprie aspettative.
Per quanto riguarda la lista “Caloveto nel cuore” attualmente alla guida del comune, tutta l’attenzione è concentrata su Umberto Mazza, attuale assessore ai lavori pubblici.
Sull’altro fronte molti stanno cercando di capire su quali candidati si deve puntare, forse qualcuno non li ha ancora sussurati per paura di posizionarli presto, qualcuno sta cercando di elaborare concretamente la protesta in proposta, anche se l’impressione è che, rivedremo in campo i veterani della politica locale, quelli della vecchia fattura, l’ex sindaco Angelo Caruso e Giuseppe Arci .Ovviamente nessuno dei citati , come nessun’altro politico locale, ha rivelato pubblicamente il proprio interesse alla vita amministrativa Calovetese, sono sicuramente i nomi discussi in paese. Nei prossimi giorni il quadro politico necessariamente si arricchirà di idee , di proposte e di nomi certi di candidati alla poltrona più ambita del palazzo di piazza dei caduti.
                                                                                         Ludovico Grisari