Buon sangue non mente, cosicchè l’associazione ornitologica “Alto Jonio” presieduta dall’allevatore rosetano Nicola Franco, dopo aver fatto incetta di premi in Emilia Romagna e quindi in ambito nazionale e nei vari campionati e mostre regionali, ha confermato la propria competitività anche in ambito internazionale trionfando anche nel 62° Campionato Mondiale di Ornitologia che si è tenuto a Bari dal 17 al 26 gennaio scorsi, a cui erano presenti allevatori di tutto il mondo, dal Brasile alla Nuova Zelanda, dall’Australia alle Americhe. Ancora una volta il più medagliato è stato il presidente dell’associazione ornitologica “Alto Jonio” Nicola Franco che si è laureato vice-campione del mondo con l’esposizione di un Ciuffolotto “Pirula-Pirula”, Pastello Bruno (nella foto), un uccellino molto diffuso in Italia, uno degli uccelletti da gabbia più apprezzati in quanto il suo piumaggio presenta colori molto belli e vivaci tendenti al rosa e al grigio, con screziature bianche e nere e il cui maschio ha anche un bel canto. Il campionato Mondiale di Bari ha registrato quest’anno la partecipazione di oltre 3.500 allevatori di tutto il mondo e di oltre 26.500 uccelli ingabbiati. Lo stesso Nicola Franco ha collezionato altri due 4^ posti con altre razze di uccelli. Ma altri allevatori dell’associazione sono entrati nel medagliere del Campionato: Rocco Barletta ha conquistato una medaglia di bronzo con un “Canarino Pheo”, mentre Pino Madeo si è piazzato al IV posto con un incrocio di “Cardellino per Cardellino”. Risultati, questi, che confermano l’alta professionalità dell’associazione ornitologica “Alto Jonio”.

     Pino La Rocca