La Cgil Calabria e la Cgil Pollino Sibaritide Tirreno  esprimono vicinanza e solidarietà al Sindaco di Cetraro e Consigliere provinciale Giuseppe Aieta e alla sua famiglia e condannano la vile intimidazione perpetrata ai suoi danni che è da considerarsi un atto ostile nei confronti della intera comunità locale e delle istituzioni locali tutte. La Cgil esprime altresì  forte preoccupazione per il clima di intimidazione e di violenza cui vengono sottoposti gli amministratori locali nella loro azione quotidiana impedendone il normale svolgimento dell’azione amministrativa, condizionando la crescita e lo sviluppo del territorio e l’affermazione dei principi di legalità.
La Cgil auspica possa attivarsi da subito la magistratura e il comitato provinciale per  la sicurezza pubblica per individuare da subito i responsabili di tale vile gesto e per attivare ogni iniziativa a salvaguardia del Sindaco di Cetraro Giuseppe Aieta e della sua famiglia,  da sempre impegnato per l’affermazione della legalità in un territorio fortemente condizionato della criminalità organizzata. La Cgil esorta tutte le istituzioni, le parti sociali, le associazioni,  il territorio ed in modo particolare la comunità di Cetraro a stare a fianco del Sindaco Aieta  per garantire la continuità dell’incisiva e trasparente azione amministrativa messa in campo.

Castrovillari  13 gennaio 2013

Michele Gravano  Segretario generale Cgil Calabria

Angelo Sposato    Segretario generale Cgil Pollino Sibaritide Tirreno