Attraverso una sapiente miscellanea di energie, realizzata con il contributo di figuranti e di attori grandi e piccoli, il Presepe Vivente realizzato all’interno della Chiesa Cuore Immacolato della B.V.M. nel giorno dell’Epifania, ha concluso e suggellato nel migliore dei modi la serie degli eventi religiosi e culturali che hanno caratterizzato il periodo natalizio nella cittadina jonica. Vi hanno preso parte, guidati dalla professoressa Rosanna De Gaudio e dai suoi collaboratori, uno stuolo di attori, da quelli in tenera età come il Bambino Gesù in carne e ossa, a quelli più grandi della scuola Materna, Elementare e Media ed agli studenti delle scuole superiori che, indossando costumi d’epoca realizzati con il contributo delle famiglie, hanno saputo realizzare la rivisitazione della storia della Natività, a partire dall’Annunciazione fino alla nascita del Redentore ed all’arrivo dei Re Magi, facendo rivivere ai tanti fedeli e curiosi presenti la magica atmosfera della Notte Santa. Divenuto ormai una tradizione molto attesa e suggestiva il Presepe Vivente organizzato dalla comunità parrocchiale guidata da don Pierino De Salvo è entrato di diritto tra gli eventi religiosi e culturali storicizzati nella cittadina jonica, la qual cosa gratifica e ripaga gli sforzi sostenuti dagli organizzatori con impegno e passione facendo fronte alle limitazioni imposte dalla carenza di strutture e di mezzi. Nonostante tutto, il Presepe Vivente di quest’anno ancora una volta ha fatto rivivere gli eventi e rivisitare i luoghi di Betlemme che hanno visto nascere il Bambino Gesù, con un’ambientazione attenta e fedele alla riproduzione storica ed un adattamento appropriato ai luoghi in cui si è svolto l’evento. Fede e tradizione si sono fusi in uno scenario incantato creato con molta cura ed attenzione ai particolari, per trasmettere a tutti un messaggio di pace, amore, speranza fratellanza, ma anche di cultura e di saperi che non possiamo e dobbiamo dimenticare. Al termine della sacra rappresentazione gli allievi dell’Accademia Musicale “Gustav Malher” guidati dal loro docente, hanno intrattenuto i presenti con un a concerto di brani natalizi eseguito con fisarmoniche, che è stato molto apprezzato e che ha visto tra gli interpreti anche il parroco don Pierino De Salvo.
      Pino La Rocca