Grande entusiasmo e partecipazione di pubblico per i concerti della Banda Musicale “Nicola Gorgoglione” città di Pietrapaola diretta dal Maestro Pio Antonio Francesco Santella di Corigliano   Calabro  nelle esibizioni molto attese del Concerto di Natale nella Chiesa dii Santa Maria Assunta in Pietrapaola Marina e presso il Teatro Amantea –Paolella di Rossano. La  Banda nasce  nel 1984 grazie al talento innato del compianto Maestro Nicola Gorgoglione,  col nome di “Giuseppe Verdi” e successivamente alla morte del suo fondatore prende il suo stesso nome ed è apprezzata per le sue esibizioni non solo nel nostro territorio ma anche in altre Regioni d’ Italia dove più volte si è esibita con notevole successo di pubblico e di critica.
Significativi i suoi concerti a Taranto ed a Rossano in occasione della Settimana Santa, in piazza san Pietro alla presenza dell’allora Santo padre Benedetto XVI , a san Giovanni in Fiore alla presenza dell’allora Segretario di Stato Vaticano Cardinal Tarcisio Bertone, nell’Isola d’Elba,  in Germania a suggello del gemellaggio tra Pietrapaola e  Warstein, dove verrà poi più volte invitata in occasioni di importanti festeggiamenti come quello  organizzato dalla famosa birreria per festeggiare i  700 anni di attività e a  Wangen dove viene chiamata per partecipare ai festeggiamenti del trentennale del patto di amicizia tra la città di Prato e la cittadina tedesca.
Negli ultimi anni la banda ha fatto un vero e proprio salto di qualità grazie alla tenacia, alla professionalità ed alla competenza del Maestro Pio Antonio Francesco Santella  di Corigliano che vanta un curriculum encomiabile :diplomato in clarinetto, trentennale partecipazione alla banda musicale “De Bartolo” di Corigliano Calabro quale clarinettista e successivamente Maestro  Direttore Concertatore.
Lo stesso Maestro vanta anche una nutrita  partecipazione a tournée  in Italia ed all’estero con artisti di tutto rispetto: Patrich Fiori, Marco Zurzolo, Alessandro Tedesco.
Negli ultimi anni il Maestro Santella ha fondato e dirige  l’Orchestra Giovanile di Fiati città di Corigliano Calabro, è membro di un Quartetto di Clarinetti (clarinetto basso) ed un Quartetto di Sassofoni (sassofono baritono) , nonché impegnato nel sociale  con una Formazione Scuola Musicale per ragazzi extracomunitari.
La banda “Nicola Gorgoglione” con la sua tradizione ormai quasi trentennale ed il Maestro Santella hanno stretto un sodalizio vincente sul piano artistico-musicale e sono una delle realtà più vive ed interessanti nel panorama concertistico –musicale del nostri territorio.
In particolare nel bicentenario della morte di Giuseppe Verdi appena concluso,  il Maestro ha orchestrato per la banda  i brani più significativi del grande musicista italiano esibendosi  con grande successo nel tradizionale Concerto di Beneficenza  lo scorso 8 dicembre al teatro Amantea-Paollella  organizzato  dal  Loins Club Rossano Sybaris  e dal suo Presidente Dottoressa Maria Teresa Marchianò .
Nel  Concerto di Natale tenutosi a Pietrapaola Marina lo scorso 28 Dicembre alla presenza delle autorità locali, tra cui il sindaco di Pietrapaola Luciano Pugliese  e l’On. Gianluca Gallo Presidente della IV Commissione della Regione Calabria, il maestro,  nel  “Coro delle incudini”  dal Trovatore di Verdi,  ha coinvolto l’artigiano – artista del ferro battuto maestro Francesco Talarico che ha accompagnato con “sua” incudine l’esibizione della banda entusiasmando il pubblico presente.
Per la prossima Settimana Santa 2014 ed in particolare per il Venerdì Santo la Banda “Nicola Gorgoglione”  è stata già invitata a partecipare ad una delle più antiche e suggestive processioni   della Calabria  e più precisamente a quella dei “misteri” di Rossano ed il Maestro è già all’opera per la preparazione del repertorio.
Alla banda ed al suo Maestro non resta che fare gli auguri perché questa realtà del nostro territorio sia l’esempio di come anche nei nostri piccoli paesi si possano raggiungere risultati ragguardevoli grazie all’impegno ed all’abnegazione di persone come il Maestro Santella, del capobanda Gigetto Gorgoglione, figlio del compianto Maestro Nicola  e di  tutti  i componenti,   e sia quindi punto di riferimento non solo per la musica, ma anche quale  momento aggregante e  di relazioni positive.
Luciano Crescente