Purtroppo l’allerta-meteo comunicata ai sindaci dalla Protezione Civile regionale non ha impedito che nel territorio comunale le piogge torrenziali dei giorni scorsi provocassero i soliti danni e mettessero in crisi ancora una volta quei pochi contadini che malgrado tutto, resistono ancora nelle campagne. Sulla strada Provinciale che collega il paese ad Albidona ed alla 106, la Provincia è intervenuta con la solita solerzia e liberato subito la carreggiata. Il problema grave si è invece ripetuto nelle strade interpoderali impedendo ai contadini di svolgere tutte le operazioni quotidiane sia per i lavori nei campi sia per accudire gli animali. Lavori a cui non può certo provvedere il comune che, come ha dichiarato il solerte sindaco Vincenzo Gaudio, non dispone delle risorse, né umane né economiche, necessarie per affrontare l’emergenza. «Piuttosto che mandare fax con l’allerta-meteo – ha detto Gaudio tra il serio ed il faceto – la Protezione Civile provvedesse all’invio di una ruspa. Sarebbe molto più gradita».
     Pino La Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.