Domenica 24, dalle ore 10, sul pianoro di Novacco.
 TERROIR, QUANTO VALE INVESTIRCI? È su questo interrogativo, sul valore e sul ritorno economico e sociale che ha e che potrebbe avere una diversa attenzione al paesaggio ed alle risorse naturali territoriali, a partire dalle eccellenze produttive ed enogastronomiche, tra le quali il Tartufo del Pollino, che la Condotta Slow Food Sibaritide – Pollino ha chiamato a confrontarsi, sindaci, associazioni, istituzioni e imprenditori.

L’appuntamento è per DOMENICA 24 alle ORE 10 sul pianoro di NOVACCO nel comune di Saracena, Paese del Moscato Passito, presidio Slow Food.

L’occasione sarà anche utile per capire quali iniziative sinergiche possono essere assunte per continuare a sostenere la ricerca del tartufo.

All’incontro, patrocinato dal Comune di Saracena e dal Parco del Pollino, parteciperà anche il Presidente On. Mimmo PAPPATERRA.

“LA BIODIVERSITÀ DEL TARTUFO DEL PARCO NAZIONALE DEL POLLINO: RISORSA DA CARATTERIZZARE, CONSERVARE E VALORIZZARE”.

E’, questo, il titolo del contributo al dibattito che sarà offerto da Luigi GALLO, socio Slow Food e membro dell’ARSAC-Centro di Divulgazione Agricola (Ce.D.A.) N.2 del Pollino-Castrovillari.

La giornata di approfondimento, confronto e gusto, continuerà con un workshop sul campo, nella faggeta e con cani segugi a seguito, in collaborazione con l’associazione il “Tartufo e la sua cultura” di Castrovillari.

Per l’occasione è previsto un menù speciale presso il Centro Turistico Novacco.

Accompagnato dal vino delle Cantine Gallicchio di Saracena, il pranzo si aprirà con un antipasto alla Novacco con salumi, ricottina di Campotenese, frittelle di verdura, bruschetta al tartufo. Seguiranno i due primi con “Tagliatella ai funghi porcini e tartufo” e “zuppa di fagioli” e, i secondi con “zucca con salsiccia” e “filetto di maiale ai funghi”.

IL PREZZO È DI EURO 25. – Per partecipare al pranzo bisogna prenotarsi all’Ufficio di Promozione Turistica al numero 0981.349647. – (Fonte: Montesanto Sas – Comunicazione & Lobbying).