• Home

Trebisacce: successo per il quadrangolare calcistico di beneficenza organizzato dall'Associazione Fidelitas


Ha riscosso grande affluenza di pubblico il quadrangolare calcistico di beneficenza, tra le squadre Fidelitas, Over 40 Trebisacce, Tribunale di Castrovillari, Avvocati, organizzato dall’Associazione socio-culturale di promozione sociale, territoriale  e  di volontariato Fidelitas, presieduta dall’avvocato Giuseppe Vena coadiuvato da circa 70 soci. L’iniziativa, si è svolta la scorsa domenica 8 novembre sul glorioso campo sportivo “Alfredo Lutri” di Trebisacce.

Morano tra i “Comuni Ricicloni 2015” di Legambiente


Severino e De Bartolo: «Risultato eccellente. Ora avanti tutta per ridurre la Tari»

Morano per la prima volta tra i “Comuni Ricicloni” della provincia di Cosenza. L’ambito riconoscimento, che Legambiente attribuisce a quei comuni virtuosi che si sono distinti per una buona gestione del servizio di raccolta differenziata e avvio a riciclo dei rifiuti solidi urbani, è stato comunicato agli assessori Biagio Angelo Severino e Sonia Forte durante una convention specifica sul tema, tenutasi nel salone enoteca del Palazzo della Provincia e alla quale hanno preso parte:

Vertenza dei precari della giustizia, incontro con FP CGIL alla Regione


La richiesta di una rivisitazione, da parte del presidente Oliverio al ministro della Giustizia Orlando,del decreto ministeriale che giorni fa ha previsto solo ventitre posti per i precari della giustizia calabresi, che sono in tutto 670. Ancora, un progetto regionale, sostenuto con i fondi Por, di formazione e che dia la qualifica di operatore giudiziario a questi lavoratori. Sono i due risultati più importanti del faccia a faccia che si è avuto stamattina, alla cittadella regionale, tra il segretario regionale Funzione pubblica Cgil Calabria Alessandra Baldari e, in rappresentanza del presidente Oliverio, del capo della segreteria Franco Iacucci e del capo di gabinetto Gaetano Pignanelli. La Funzione pubblica Cgil ha inoltre richiesto che il presidente Oliverio solleciti il ministro a rivolgere per la maggior parte alla Calabria i 5 milioni di fondi Pon previsti nel decreto, vista la penalizzazione del numero di posti dell'ufficio per il processo in regione.  Il confronto, insiema anche ad una delegazione dei precari della giustizia,  è seguito a un sit in di almeno un centinaio di lavoratori sotto la sede della cittadella a Catanzaro. "Un incontro positivo – ha detto al margine per la Fp Cgil Alessandra Baldari – in cui si è vista apertura da parte della Regione verso questa vertenza e sostanziale unicità di intenti col sindacato”. Il presidente della Regione, hanno detto Iacucci e Pignanelli, ha già inviato un telegramma al ministro Orlando per affrontare al più presto la questione dei precari della giustizia calabresi e già nella prossima settimana è previsto un incontro della Cgil con l’assessore Roccisano per delineare meglio il progetto di formazione  regionale, che dovrà coinvolgere tutti i 670 tirocinanti, da sviluppare attraverso i fondi europei, di cui si è parlato stamattina.“Uno scandalo, un’indecenza questo decreto, uno schiaffo per la Calabria – ha detto la Baldari per la Cgil, ribadendo al tavolo con la Regione che “come è noto c'è una gravissima carenza di personale negli uffici giudiziari calabresi. Vista questa premessa e visto l'alto numero dei tirocinanti in Calabria, e le promesse del ministro Orlando, aspettavamo un risultato ben diverso e certo non un bando dal ministro Orlando per 23 posti, senza alcuna logica. Stiamo pretendendo e pretendiamo che gli uffici giudiziari insieme a noi chiedano più posti per questi lavoratori, che non hanno fatto solo da supporto ma hanno lavorato per anni. Per questo abbiamo chiesto oggi quale può essere il ruolo della Regione in questa vicenda. Non può esserci sviluppo senza il funzionamento della giustizia” ha detto ancora Alessandra Baldari. In un atteggiamento di apertura verso il sindacato e verso la vertenza dei precari della giustizia, Iacucci e Pignanelli per il presidente Oliverio in risposta alla Cgil hanno detto che “Oliverio nell'incontro che avrà col ministro Orlando porterà con forza il problema dei tirocinanti della giustizia calabresi. Si dice sempre che occorre sostenere gli uffici giudiziari e questi tirocinanti rientrano decisamente in questa logica".

I precari della giustizia in Calabria, lo ricordiamo, sono 670 persone in mobilità, che hanno già perso il loro lavoro e sono stati impiegati negli anni per lo più come amministrativi negli uffici giudiziari attraverso dei tirocini, ma di fatto hanno svolto lavoro vero e proprio nello smaltire le pratiche accatastate negli uffici giudiziari molto carenti di personale.

Il decreto emesso da poco penalizza molto la Calabria, come una sorta di beffa, per un bando indirizzato solo al 2 per cento dei lavoratori, che pure, in Calabria, sono il numero più alto rispetto a tutte le altre regioni, le stesse per le quali, però, il decreto ministeriale ha previsto un numero ben più alto di posti.

Castrovillari: la commissione Cultura incontra i Dirigenti scolastici


La Commissione “Sport , Turismo, Pubblica Istruzione, Cultura e Tempo Libero” del Comune di Castrovillari, presieduta dalla consigliere Serena Carrozzino e composta da Serafina Astorino, Dario D’Atri, Carmine Lo Prete, Onofrio Massarotti, ha incontrato questa mattina, nella sala delle rappresentanze dell’Ente, al primo piano di palazzo Gallo, i dirigenti scolastici per iniziare una serie di approfondimenti per recepire e valutare proposte , legati alle esigenze delle scuole

Cassano | Sorical dichiara moroso il Comune, polemiche


Scoppiano le polemiche dopo che la Sorical ha pubblicato la lista dei 33 Comuni “morosi” sui canoni idrici, tra cui Cassano Jonio. Il movimento “La Calabria che vuoi” che ha come leader l’ex sindaco della città ed ex consiglierte regionale, Gianluca Gallo, accusa la caduta amministrazione del sindaco Gianni Papasso di non avere pagato la bolletta Sorical e d’avere accumulato un debito d’oltre un milione e mezzo, d’euro.

Cassano | «Papasso? Un gran bugiardo»


E Guaragna spiega la sua decisione...

«Gianni Papasso è un grande bugiardo e sa recitare bene»: con queste parole l’ex presidente del Consiglio comunale, Mario Guaragna, in un’intervista sulla tv locale, ha spiegato le motivazioni che l’hanno portato a togliere il proprio sostegno all’ex sindaco.  «All’epoca - racconta - pur avendo procurato uno strappo all’interno dell’Unione di centro, il nostro partito, io e il collega Luciano Gaetani l’abbiamo appoggiato nell’interesse dei cassanesi: pensavamo che coi fondi Syndial ci sarebbe stato uno sbocco radicale, capace di dare ossigeno alla città,

Jonio | Tonnetti con la spina bifida, mare inquinato?


Un pescatore amatoriale li ha catturati nel tratto di mare che va da Mirto ai Laghi di Sibari. L’analisi del docente Piraino

Cresce la preoccupazione sul problema dei tonnetti con la spina bifida dopo che un pescatore amatoriale li ha catturati in prossimità di Mirto e dei Laghi di Sibari. Il fenomeno era venuto alla ribalta  quando alcuni pescatori sportivi avevano segnalato la  pesca di piccoli tonnetti alletterati, una specie di tonno molto diffusa nel Mediterraneo e caratterizzata dalla colorazione azzurro-bluastra del dorso screziato, con la spina dorsale “doppiata”.

Cassano: ancora neppure a metà i lavori di ammodernamento della statale 534

Il movimento politico “La Calabria che vuoi” protesta e tira in ballo l’Anas. Chiesti provvedimenti urgenti per rompere l’isolamento in cui è caduta la città
Lo stato di avanzamento dei lavori lungo la statale 534, iniziati a novembre del 2013, sono pari al 42,53%, come certificato dall’Anas sul suo sito internet. Diventa pertanto una chimera concluderli entro il termine prestabilito: 31 dicembre 2015. Lo denuncia il movimento “La Calabria che vuoi”, lamentando le inspiegabili lungaggini nell’esecuzione delle opere, il ritardo nei pagamenti delle commesse, lo scarso impiego di manodopera locale e lo stato di isolamento in cui è stata costretta Cassano.

Costa Crociere torna a Corigliano Calabro


La compagnia italiana Costa Crociere, dopo l’attracco dello scorso 2 novembre, torna a Corigliano Calabro con Costa Deliziosa, la nave più grande mai attraccata finora in un porto calabrese: 92.700 tonnellate di stazza, 294 metri di lunghezza e circa 2.800 passeggeri di capacità massima. Costa Deliziosa farà scalo a Corigliano Calabro il 13 e 24 novembre 2015, nell’ambito di crociere di 11 giorni nel Mediterraneo orientale, che comprendono inoltre scali in Grecia, Croazia, Montenegro, Malta, oltre che nelle città italiane di Venezia, Bari e Catania.

Corigliano | Il “padrino” Carelli a casa dopo 23 anni


Ai domiciliari per motivi di salute. Il capo indiscusso del Locale jonico, condannato definitivo a ben tre ergastoli, oggi ha 76 anni

È tornato da alcuni giorni nella propria abitazione di Schiavonea, la Marina di Corigliano Calabro, nel Cosentino, l’irriducibile superboss della ‘ndrangheta jonica Santo Carelli. Già. Dopo quasi ventitrè anni trascorsi ininterrottamente in carcere, dapprima ad Ascoli Piceno e poi nel penitenziario di Rebibbia a Roma, dal 18 settembre del 1996 in regime di 41-bis.  Ma a disporre la scarcerazione di Carelli sono stati i giudici del Tribunale di Sorveglianza di Sulmona, in Abruzzo. Nel cui carcere, Carelli, per motivi di salute, ha trascorso l’ultimo breve periodo di detenzione dal momento che quella struttura penitenziaria dispone d’alcune specialità mediche adatte alle cure del suo caso.

Rocca Imperiale: si realizza il Parco Giochi


Procedono con speditezza i lavori in piazza Giovanni XXIII (nella foto) destinati a realizzare una piccola area ludica a favore dei giovani. L’impresa edile di Nicola Oriolo di Rocca Imperiale, seguendo le direttive contenute nel progetto, ha infatti già provveduto a demolire lo spazio precedentemente occupato dal campo di bocce che peraltro non veniva utilizzato e si appresta a realizzare un piccolo parco-giochi

Altri articoli...