Fino ad ora la Champions di Montella è stata abbastanza deludente, anche se il Mister non perde fiducia e a gran voce ribadisce ancora che ci sono state delle cose buone e altre sulle quali lavorare. Sicuramente davanti agli occhi di tutti ci sono state delle prestazioni decisamente al di sotto della media, sia dal punto di vista fisico, che sotto quello tecnico. La colpa è stata forse la perdita di entusiasmo a fronte delle prime sconfitte che hanno colpito i rossoneri in modo inaspettato. In tutti i casi la mancata lucidità ha condotto i giocatori a commettere diversi errori, anche banali.

Montella stesso dice che è necessario imparare a gestire meglio la partita e quindi fare più tentativi di mettere la palla in rete. Il Milan che si vuole avere è quello che ha dato prova di orgoglio e di non arrendersi durante gli ultimi minuti finali della partita contro la Croazia, vinta in extremis. I giocatori devono mantenere alto il livello di attenzione, senza dare nulla per scontato fino alla fine e senza abbassare la guardia. Se in alcuni casi è comprensibile, a questi livelli calcistici non è possibile che accada. È ovvio che le numerose novità portate dal calciomercato di agosto hanno fatto sì che la squadra sia fresca e ancora in costruzione, ma è bene reagire in tempi utili.

Eppure Mirabelli e Fassone sono ancora convinti di aver messo in campo un organico all’altezza che viene ancora definito quindi non da settimo posto. Il dito quindi viene puntato diretto sull’allenatore, a cui viene imputata la colpa dei risultati delle partite del Milan. La posizione comunque del Mister Montella non sembra essere a rischio. Che sia vero o meno non si può sapere, di certo dopo aver forse esagerato nelle critiche pubbliche, può essere d’obbligo stoppare un certo vociferare.

Ultimi risultati delle partite del Milan: ottobre 2017

L’avvio di questo campionato, per il Milan è stato davvero stentato, con diverse sconfitte. Quella disastrosa dei diavoli con la Roma ha segnato l’ennesimo fallimento, conquistare un posto nella prossima Champions e non correre ai ripari disperati sembra impossibile.

Contro la Roma, Montella attendeva buoni risultati, tranquillità e gioia nel giocare, invece non è andata proprio come sperava. Il risultato è stato insufficiente e quindi oggi ci si ritrova a fare i conti sui risultati delle partite del Milan per capire se c’è possibilità di salire in classifica. Si attende domenica 15 ottobre per vedere come la squadra se la caverà a San Siro per il derby contro l’Inter. Solo da giovedì i giocatori saranno al completo. Le Nazionali hanno infatti privato il Mister di 12 elementi, senza contare tre infortunati. Nei pochi giorni che precedono questo match si spera recuperino tutte le forze per affrontare al meglio i nerazzurri.

A momento la squadra sembra inchiodata in coda a Napoli, Juventus, Inter, Lazio, Roma, Torino. È strettamente necessario che i rossoneri reagiscano al più presto e che non perdano l’equilibrio. Il materiale e le capacità di base ci sono, quindi bisogna tirare fuori la grinta e scendere in campo con volontà e attenzione.


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo