• Home
  • Notizie
  • Politica
  • Villapiana: raccolta differenziata un successo, più del 65% ad un anno dall'avvio

Villapiana: raccolta differenziata un successo, più del 65% ad un anno dall'avvio


Si conclusa ieri la “tre giorni” dedicata al mondo green, un evento realizzato a Falerna a cui ho partecipato come Assessore all’Ambiente del Comune di Villapiana. Fornisco qui qualche elemento in più sui contenuti della mia testimonianza e del mio contributo al dibattito di apertura. E' stato sicuramente un onore poter ricevere questo invito a un evento in cui si parlava di sostenibilità, di buone pratiche, di una Calabria positiva e fattiva nella quale Villapiana compare come cittadina non solo turistica ma anche esempio di comunità che avvia buone pratiche si sostenibilità ambientale, chiamata a testimoniare e raccontare la sua esperienza. 

Eravamo uno dei due comuni calabresi invitati, allo steso tavolo con imprese del settore, un rappresentante dei Consorzi di Filiera e la Regione Calabria. Se ciò accade è segno che il modello avviato, già oggetto di diversi riconoscimenti, è davvero un caso di successo. La prima persona incredula a volte sono io stessa, perchè la speranza e la consapevolezza di aver realizzato un buon progetto e aver fatto un buon lavoro era tanta, ma anche, forse, la paura che qualche imprevisto sarebbe potuto accadere. Così non è stato e come ho esposto durante il mio intervento, consigliando ai colleghi amministratori di fare altrettanto, la ragione è di ritenere la questione-rifiuti, in termini di cambiamento di modello di raccolta e di una loro riduzione... non “un mero adempimento" o un qualcosa da fare perchè si deve....ma una scelta consapevole e oculata da attuare senza fretta e secondo il modello che più si addice al proprio territorio. Ho messo in evidenza l'importanza che ha avuto per noi il supporto del Conai e dei Consorzi di Filiera in termini di guida sui passi corretti da porre in essere e di supporto economico oltre che formativo. Strategica poi la fase di sensibilizzazione e preparazione della cittadinanza al cambiamento che è giusto duri diversi mesi e sia gestita da personale dedicato: la cosiddetta fase di formazione e start-up. Strategico è stato anche impostare un modello al passo con i tempi prendendo esempio da ciò che di meglio è stato fatto in altre realtà e da ciò che le aziende del settore mettono a disposizione (mastelli con codici di lettura, sistema informatico di monitoraggio, isola ecologica, contratti con i Consorsi di Filiera....). Sono state esposte altre iniziative realizzate, quali ad esempio "Svuota Cantina", volta a concentrare il ritiro degli ingombranti e a ridurre il fenomeno dell'abbandono rifiuti in strada. La realizzazione di contenitori porta-rifiuti riutilizzando pneumatici abbandonati in spiaggia che oltre a costituire un risparmio per l'ente sono un elemento fisso di sensibilizzazione per cittadini e turisti. Sono stati inoltre forniti dati concreti che testimoniano il successo delle attività porte in essere. A neanche un anno dall'avvio, è stata superata la percentuale del 65%. Per fornire ancora un numero che fa riflettere, ho citato la riduzione di rifiuto indifferenziato tra il bimestre aprile maggio 2017 e quello 2018. SI è passati da circa 480 tonnellate a circa 153. Ovvero 326 tonnellate in meno di rifiuto indifferenziato prodotto. Un bel sollievo per l'ambiente, nonchè economico per l'Ente. A fine Convegno diversi gli amministratori a complimentatisi ed a testimoniare il loro apprezzamento.

Villapiana, lì 18 giugno 2018 Stefania Celeste – Assessore all’Ambiente –

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna