• Home
  • Notizie
  • Politica
  • Villaggi Vacanze Nausicaa e Itaca, si inasprisce la vertenza dei lavoratori

Villaggi Vacanze Nausicaa e Itaca, si inasprisce la vertenza dei lavoratori

CORIGLIANO ROSSANO - VERGOGNA!! non ci sono altri termini per definire ciò che sta accadendo, di nuovo, a distanza di 6 anni, nel Villaggi Vacanze Nausicaa e Itaca siti in località Zolfara di Corigliano Rossano .Ogni anno la Filcams Cgil si trova a gestire con aziende diverse, il diritto alla riassunzione sancito dalle norme, contrattualmente previste e di legge, dei circa 40 lavoratori che da 20 anni, trovano occupazione stagionale nella gestione dei servizi di cameriere ai piani pulizie e altre attività similari.

 

 

Nei giorni scorsi, su richiesta della scrivente, dopo svariate sollecitazioni fatte al Tour Operator Futura Vacanze e alla direzione aziendale FV Gestioni, per un incontro alla presenza dell'azienda (POMPE FUNEBRI) di Rummolo Carlo di San Marco Argentano, azienda alla quale sono stati affidati dal Tour Operator, i servizi di cui in premessa, abbiamo dovuto riscontrare la indisponibilità dei soggetti in causa.Mercoledì scorso, 9 maggio, una nutrita delegazione di lavoratori interessati, già preoccupati e in stato di agitazione, accompagnati dal Segretario Gen.le Filcams Cgil Comp.le Andrea Ferrone, sono stati ricevuti dal Commissario della nuova città per tentare la ricomposizione della vertenza; purtroppo il titolare dell'azienda, Carlo Rummolo, con sufficienza e arroganza, ha candidamente dichiarato la sua contrarietà alla riassunzione dei lavoratori storici, che per altro hanno esercitato correttamente il diritto di precedenza alla riassunzione per le stesse mansioni e numero di giornate svolte l'anno precedente, quando erano alle dipendenze dell'azienda IHS di Caltanissetta. La propria contrarietà è rafforzata dalla condizione dei lavoratori organizzati al sindacato (un atteggiamento volgare di anti sindacalità).Nel frattempo, la stessa azienda, di concerto con Futura Vacanze, hanno dirottato dai villaggi turistici chiusi di Cirò (KR) un gruppo di lavoratori in sostituzione dei lavoratori che storicamente hanno prestato la loro attività. Ciò che accade ha innescato inevitabilmente un alta tensione sociale che, se non risolta tempestivamente, rischia di sfociare in gravi problemi di ordine pubblico, poichè trattasi di persone monoreddito, che traggono il proprio sostentamento da questa occupazione, sia pure stagionale.La stessa O.S., ha richiesto a S.E. il Prefetto di Cosenza, la convocazione urgente di un tavolo in Prefettura per la soluzione della vertenza che ha visto già nell'anno 2012, gli stessi problemi poi risolti con la mediazione di S.E. il Prefetto.Restiamo fiduciosi e confidiamo nel buon senso delle istituzioni preposte per dare piena soluzione nel rispetto dei diritti riconosciuti dalla legge ai medesimi.a sostegno si preannunciano iniziative di protesta anche dure dei soggetti interessati con le loro famiglie.La Filcams Cgil resta a fianco dei lavoratori e con i propri legali esaminerà, essendoci i presupposti, per i gravi comportamenti tenuti dal titolare dell'azienda, un'azione legale davanti al giudice del Lavoro.

Per la Filcams Cgil Comp.le
Il Segretario Gen.le
Andrea Ferrone
 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna