Trebisacce/ Il Delegato all’Ambiente Apolito: aumentare la differenziata

«Stiamo lavorando senza sosta per migliorare la raccolta differenziata, tanto che il nostro comune in meno di un anno ha raddoppiato la sua percentuale di raccolta ma, nonostante il nostro grande impegno, ci siamo resi conto che si può fare molto di più per superare l’attuale fase di stallo che, (tranne qualche picco) ci impedisce di andare oltre il 52%. Dopo aver analizzato i dati, ci siamo resi conto che nella raccolta del giovedì, dentro il sacco nero ci finiva di tutto… plastica, carta, vetro, umido e chi più ne ha più ne metta.

 Il nostro obbiettivo rimane quello di raggiungere il 65% prima dell'estate per poter puntare ad ottenere l'ambito titolo di Comune Reciclone». Sono le parole del Delegato all’Ambiente Franz Apolito che ha spiegato come il Comune si stia riorganizzando per superare questo momento di stallo. Secondo quanto riferisce il giovane Franz Apolito, dopo aver composto una piccola squadra (agenti di polizia municipale, operatori ecologici e responsabili della ditta Ecology Green ) è iniziato l’approccio al domicilio delle famiglie attraverso il quale si spiega perché spesso non viene ritirato il sacco nero, evidenziando gli errori commessi ed il sistema per poter conferire i rifiuti in modo corretto. «Abbiamo riscontrato – ha spiegato il Delegato all’Ambiente - grande disponibilità dei cittadini a mettersi in regola ed a migliorare il conferimento, ma soprattutto grande disponibilità anche di molti amministratori di condominio che sono stanchi di questa situazione. Certo – ha aggiunto - i furbetti non mancano, molto spesso nei condomini con più famiglie, dove nessuno vuole riprendere i rifiuti e differenziarli e, in quel caso, siamo costretti ad aprire le buste, insieme agli agenti, a cercare gli indirizzi per sanzionare i colpevoli». Dal 1° gennaio ad oggi, sempre secondo quanto scrive Franz Apolito, sono stati elevati oltre 100 Verbali, addebitando le bonifiche ai trasgressori, non certo con l’intento di fare cassa con le multe, ma per educare tutte quelle persone che prendono con leggerezza l'importanza di una buona raccolta differenziata. «Per venire incontro ai cittadini – ha spiegato il Delegato all’Ambiente - a breve saranno consegnati a domicilio anche i sacchi trasparenti e faremo opera di sensibilizzazione in ogni quartiere per dare tutte le informazioni necessarie, così come saranno affissi manifesti pubblici per spiegare come differenziare e dove conferire i rifiuti. Tutto questo lavoro – ha concluso Franz Apolito senza però farsi soverchie illusioni - ha finalmente portato a dei risultati, tanto che in poco meno di un mese siamo arrivati ad una percentuale del 64,9% che rappresenta un record per Trebisacce che non era mai arrivata a questo risultato». Intanto, secondo quanto riferisce Apolito, prima dell'imminente stagione estiva sarà pubblicato il nuovo Bando per affidare il servizio di igiene urbana che prevede moltissime novità, dai mastelli con codice a barre, alle isole ecologiche di quartiere, fino ai contenitori per il recupero degli oli esausti. «Tutto questo – ha concluso il giovane Franz Apolito - porterà la nostra splendida cittadina ad essere ancora più al passo con tutti gli standard europei perché avere un paese pulito è un nostro diritto, ma fare il possibile per facilitare questa operazione è il dovere civico di tutti i cittadini».

Pino La Rocca 
 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna