Trebisacce: Il Comune verso il risanamento finanziario


Il Comune di Trebisacce verso la normalizzazione dei conti pubblici. Il Revisione dei Conti dottor Bartolomeo Gambardella ha infatti ritirato le prescrizioni espresse in precedenza e, avendo manifestato parere favorevole al Conto Consuntivo 2017, il consiglio comunale ne a preso atto cosicchè il Conto Consuntivo relativo all’annualità 2017, è stato approvato con il voto favorevole della Maggioranza (assenti il presidente del consiglio Maria Francesca Aloise e l’assessore Filippo Castrovillari) e della Minoranza (assente Mariano Bianchi).

 

In realtà nel corso dei lavori sia Maggioranza che Minoranza hanno preso atto che l’operazione di risanamento dei conti, avviato dall’esecutivo nella scorsa consiliatura e proseguito dagli amministratori in carica, sta producendo effetti benefici sul bilancio comunale che, seppure gravato dal debito pluriennale contratto con lo Stato per far fronte ai debiti arretrati, sta tornando nella normalità tanto che la massa debitoria si è ridotta drasticamente a soli 700mila euro. Ne hanno preso atto, intervenendo dopo la relazione dell’Assessore all’Istruzione con delega al Bilancio Roberta Romanelli, sia il consigliere di Minoranza Antonio Cerchiara che il consigliere indipendente Andrea Petta i quali, intervenendo nel dibattito hanno preso atto dell’inversione di tendenza e, apprezzando il fatto che i conti del Comune stanno tornando sotto controllo, all’atto della votazione si sono astenuti, così come hanno fatto i consiglieri di Minoranza Cinzia Tufaro e Daniela Nigro. «Siamo soddisfatti – ha esordito il sindaco Franco Mundo ringraziando gli uffici preposti guidati dal Rag. Leonardo Altieri e l’assessore Romanelli per il prezioso lavoro di coordinamento – per il fatto che l’Organo di Revisione abbia ritirato le prescrizioni ed espresso senza riserve parere favorevole al Conto Consuntivo. Segno evidente – ha aggiunto il primo cittadino - che eravamo nel giusto quando abbiamo contestato le sue prescrizioni. Peccato – ha aggiunto l’avv. Mundo – che il Bilancio venga tuttora condizionato dal prestito che abbiamo dovuto contrarre con lo Stato per pagare i debiti arretrati, altrimenti il Comune di Trebisacce poteva essere annoverato tra i Comuni più virtuosi. Tutto questo – ha concluso il sindaco della città – dimostra quanto siamo stati bravi a non ricorrere al dissesto finanziario come imprudentemente suggerivano i nostri avversari, la qual cosa avrebbe destabilizzato per lunghi anni il Bilancio del Comune». Proseguendo nei lavori il civico consesso, preso atto che anche il Comune di Villapiana ha avanzato la richiesta di entrare a far parte della CUC (stazione unica appaltante) di Trebisacce, ha rinviato la discussione sul nuovo Regolamento della stessa CUC per poterne discutere insieme ai cugini di Villapiana e, infine, all’unanimità dei presenti, ha approvato il nuovo Regolamento imposto dalla CEE per la gestione della riservatezza dei dati personali dei dipendenti.


Pino La Rocca   

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna