«Il sindaco di Trebisacce, Francesco Mundo, faccia rimuovere l'insegna che identifica il Pronto soccorso dell'ospedale. Si tratta di un'indicazione colpevolmente ingannevole, poiché non vi sono tutte le dotazioni e condizioni richieste dalla legge». Lo affermano, in una nota, i parlamentari M5s Francesco Sapia, Francesco Forciniti, Rosa Silvana Abate ed Elisa Scutellà, 

al termine della loro ispezione nelle unità operative di Pronto soccorso, Lungodegenza e Dialisi dell'ospedale di Trebisacce, condotta con attivisti locali. «Compito della politica – aggiungono i 5stelle – è tutelare il diritto alla salute. Certifichiamo che il Pronto soccorso di Trebisacce non ha il personale e i mezzi adeguati, come abbiamo visto sul posto. L'Asp di Cosenza deve provvedere alla svelta, ad evitare rischi e problemi. Presseremo, nel merito, il direttore generale, Raffaele Mauro». «Abbiamo inoltre registrato – proseguono i parlamentari – un'evidente carenza di personale nelle unità operative visitate, la quale non può essere ignorata, anche alla luce della normativa, cogente, sui turni e i riposi obbligatori dei sanitari». «Venerdì prossimo – concludono i parlamentari 5stelle – rappresenteremo al commissario alla Sanità regionale, Massimo Scura, la situazione in cui versano gli ospedali di Trebisacce e Praia a Mare, nell'interesse dei cittadini del territorio, che non possono avere presìdi inefficienti o, peggio, insicuri. Al commissario riferiremo anche altre questioni sanitarie dell'Alto Ionio, sia organizzative che di servizi indispensabili quali la Neuropsichiatria infantile di Corigliano».

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo