I dissidi della maggioranza di centro sinistra frantumano la coalizione del sindaco Lo Polito e smentiscono le gioiose previsioni del primo cittadino. Il sindaco Lo Polito non ha più la sua maggioranza ed il documento finanziario passato anche grazie al voto di un consigliere di opposizione, ha infatti certificato i numeri esigui della maggioranza consiliare e l’aiutino esterno che ha contribuito ad approvare il bilancio di previsione. 

 Ora si aspetta, così come ha sempre sostenuto il primo cittadino, che nel momento in cui non avesse più la sua maggioranza che ha vinto circa tre anni fa, avrebbe rassegnato le dimissioni senza andare avanti con la stampella di chi è stato eletto dall’altra parte.

La notte che ha caratterizzato il consiglio comunale per l’approvazione del bilancio ha fatto registrare l’assenza ripetuta di un consigliere comunale e l’astensione di due consigliere di maggioranza che di fatto è un voto contro.
La resa dei conti continua tra le fila del centro sinistra continua e la conflittualità è sempre più accentuata con ripetuti inviti al sindaco di invertire la rotta dell’azione amministrativa partendo dall’azzeramento della sua Giunta.

Così come alcuni consiglieri comunali di minoranza assenti che hanno un ruolo fondamentale nel civico consesso, quale di indirizzo e controllo, la loro assenza in consiglio è più irresponsabile di chi ha isolato Castrovillari avendo la possibilità di liberare la Città dal mal governo, e chi non lo fa è colpevolissimo.

L’amministrazione comunale di centro sinistra di Castrovillari ancora una volta dimostra di essere allo sbando e l’azione amministrativa è ormai sempre più connaturata da superficialità, approssimazione ed incompetenza in tutti i settori del governo della città, ed a pagarne le conseguenze sono purtroppo i cittadini che vanamente hanno sperato in un cambiamento radicale, capace di riportare Castrovillari da un’ appendice provinciale, quale ormai sta diventando, ad un ruolo egemonico e di riferimento del Pollino.

Le fibrillazioni, lo scollamento della maggioranza dal suo sindaco e soprattutto il malcontento dei cittadini sono la dimostrazione emblematica di una propaganda disattesa della quale, il sindaco, specialmente in un clima di così forte recessione, dovrebbe finalmente assumersi la responsabilità.

Forza Italia di castrovillari chiede le dimissioni del sindaco e della giunta al fine di ricondurre nelle mani degli elettori le decisioni circa il riscatto della città dal torpore civile ed amministrativo nel quale questa sinistra e questo sindaco l’ha relegata.

Castrovillari 07.04.2018
COORDINAMENTO CITTADINO
Roberto Senise  


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo