In questi giorni a più riprese assistiamo alla continua esternazione di cifre e numeri in ordine all'ammontare del dissesto del comune di Cariati.
La cosa non ci sorprenderebbe più di tanto se a dare i numeri non fosse il Commissario Prefettizio, il quale - a nostro parere - li sta fornendo in maniera del tutto arbitraria e senza il conforto di alcun dato certo e ufficiale.

Ad oggi - a meno che il Dott. Reppucci possa dimostrare il contrario - la commissione delegata dell'Osl, che si occupa di definire il dissesto,  non ha ancora completato la procedura di accertamento della massa passiva e di quella attiva,  per cui ci sembrano forvianti ed inopportune le esternazioni del Commissario Straordinario - fatte in diverse occasioni pubbliche - che non si attengono ed a tratti travalicano le competenze dello stesso, oltre che risultare fortemente condizionanti dell'opinione pubblica, visto l'autorevolezza del ruolo Istituzionale  che lo stesso Commissario ricopre e per il quale sarebbe d'obbligo adottare il principio della cautela e della prudenza nel comunicare alla cittadinanza fatti e dati che attengono alla gestione del comune.
Noi, come forza politica, chiediamo all'Organo di liquidazione, unico organo delegato a fornire numeri e dati ufficiali, di fornirci al più presto l'ammontare del dissesto e soprattutto lo stato di avanzamento della procedura.
Lo chiediamo per chiarezza e per dare risposte a tutti coloro i quali vantano un credito verso il nostro comune.
Risulta ormai necessario sapere, una volta per tutte, se ci sono dati certi sul dissesto e se i numeri che vengono forniti, con "lievitazione giornaliera", della serie a chi la spara più grossa (30,40,50 milioni di euro), sono fondati su dati certi o sul "sentito dire".
Se così non fosse, chiediamo a tutti di evitare di continuare a disinformare la cittadinanza, condizionandone l'opinione, con conseguenti ripercussioni sulla prossima competizione elettorale.
Noi - come opposizione -  non eravamo contrari al dissesto, ritenevamo necessario un maggiore approfondimento e maggiori verifiche prima della dichiarazione dello stesso, attese le gravi conseguenze che tale dichiarazione di fallimento produceva per l'Ente. Oggi però chiediamo che si faccia chiarezza, con le carte alla mano e con i dati ufficiali, atteso che solo quelli possono darci contezza della reale situazione debitoria.
Invitiamo pertanto il Commissario Dott Reppucci ad essere conseguenziale con quanto affermato, fornendoci le fonti, o, altrimenti, ad astenersi dal dare numeri che, allo stato attuale, risultano "privi di fondamento", rischiando di condizionare il lavoro della commissione Osl e degli uffici comunali, sollecitando gli stessi a completare l'iter per la procedura di verifica "in corso" visto che, ad oggi, ci risulta essere ancora lontana la meta, tra proroghe e ritardi vari, quelli si di competenza di chi ha amministrato e di chi oggi amministra.

Cariati li 13.02.2018
         CIRCOLO PD CARIATI


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo