Quanto accaduto alla giornalista Antonia Russo durante un servizio per conto della testata giornalistica Informazione & Comunicazione, sulle occupazioni abusive degli alloggi ATERP nel centro storico di Rossano, è un atto ignobile e deplorevole che va condannato con forza. 

Alla giornalista ed alla redazione di I&C va tutta la nostra piena solidarietà. L’atto intimidatorio, a nostro avviso, dimostra, per l’ennesima volta, quanto sia urgente che l'azione di prevenzione e di contrasto alle occupazioni illegittime di alloggi popolari, vada effettivamente compiuta, sostenuta ed estesa su tutto il territorio regionale da parte delle Prefetture competenti. 

Nei mesi scorsi abbiamo espresso una valutazione positiva sul protocollo per la sicurezza ed il contrasto alle occupazioni abusive di alloggi popolari, siglato a Catanzaro, tra la Prefettura, la Regione Calabria, l'ATERP Calabria, la Questura ed il Comune di Catanzaro. Esso offre una serie di interventi e protocolli mirati a rendere più efficace la sinergia istituzionale per prevenire, contrastare e rendere di nuovo fruibili gli alloggi occupati illegalmente per essere successivamente assegnati a quei nuclei familiari che da più di 10 anni stazionano nelle graduatorie comunali per le assegnazioni di alloggi di edilizia residenziale pubblica. E’ bene precisare che pur comprendendo i bisogni abitativi di quei nuclei familiari che occupano in maniera illegittima un alloggio , nello stesso tempo, è bene sottolineare, che per ogni occupazione illegittima che si consuma vi è l’impossibilità di un’altra famiglia bisognosa, in attesa da anni in graduatoria, di poter realizzare questo suo diritto. Il ripristino della legalità, in questo settore, è una priorità che abbiamo più volte, in solitudine, rimarcato pubblicamente e sostenuto con forza negli incontri istituzionali con i Prefetti, con la Regione Calabria, con i Comuni e con l'ATERP Calabria. E’ per questo che rinnoviamo la richiesta alla Prefettura di Cosenza di attivare, in tempi brevi, il Patto di legalità contro le occupazioni abusive, insieme ai Sindaci delle principali città della provincia di Cosenza, e tra queste Rossano, che consentirebbe, se attuato con continuità ed efficacia, di dare risposte all’emergenza abitativa, ripristinando, nello stesso tempo, lo stato di diritto a favore di chi il diritto ed il bisogno se lo è visto negare per tanti anni.
Catanzaro 07/10/2017

Antonio Spataro
Segretario Generale Sunia Calabria

Giuseppe Guido
Segretario Generale Cgil Pollino Sibaritide Tirreno

Giovanni Sisca
Responsabile Sunia Rossano

 


Commenti   

0 #1 ANGELO VITERITTI 2017-10-07 15:27
Finalmente una presa di posizione Seria e Rispettabile da parte del Sindacato. Che sia una lunga serie, su tutte le problematiche che tanto affliggono il nostro territorio.Angelo Viteritti
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo