• Home
  • Notizie
  • Politica
  • Cassano: depuratori sequestrati, segnale di politiche ambientali allo sbando

Cassano: depuratori sequestrati, segnale di politiche ambientali allo sbando

Le politiche ambientali sono ormai allo sbando, dopo i topi, i cani randagi, le discariche abusive non bonificate, quel poco di verde distrutto dagli incendi, rubinetti con acqua contaminata, l'enigma delle ferrite, ora i depuratori senza controllo e vigilanza.Il nostro è un territorio malato e nessuno ha la consapevolezza dello stato di fatto.

Gli indicatori come "bandierine blu" e "tartarughe che nidificano" non possono essere prese in considerazione se le criticità sono questa.Sollecitiamo tutte le istituzioni ad intervenire con una programmazione incisiva a breve e a lungo termine.Sollecitiamo, altresì, gli organi preposti ad un maggior controllo del territorio, per la tutela ambientale, ma soprattutto la tutela della salute dei cittadini.

La foto è stata scattata dal nostro direttivo in mattinata andando a contrada Fiego da via Pietra S. Marco

Firmato: Direttivo "La Calabria che vuoi - Cassano"

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna