Sentiamo il dovere di fare alcune doverose precisazioni alle dichiarazioni del Presidente della Lega navale italiana, sezione dei Laghi di Sibari, Aldo Lione, in merito alla questione dell’insabbiamento del canale dello Stombi. L’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Giovanni Papasso, sin dalla prima ora del suo insediamento, nelle precedente consiliatura, e in quella in corso, ha preso a cuore i problemi riguardanti la costa e in particolare i Laghi di Sibari 

e nello specifico la questione del Canale dello Stombi, vero come è che vuole basare il centro del suo agire su Sibari e sul rilancio del turismo.

    Per risolvere la questione la lungimiranza del Sindaco Papasso ha fatto si che, nel 2015, venisse sottoscritta con il Consorzio di Bonifica dei bacini dello Jonio cosentino, guidato dal Prof. Marsio Blaiotta, una convenzione che ha garantito, nel corso degli anni, il disinsabbiamento e la navigabilità del canale per molti mesi all’anno, invertendo così una tendenza che vedeva aperto il canale solamente poche settimane, anche se bisogna ancora di più migliorare per addivenire all'apertura del canale per tutto l'arco dell'anno.

Nelle dichiarazioni del presidente Aldo Lione si legge che, a tutt'oggi, al mare non possono accedere tutte le imbarcazioni, ciò non è vero poiché le barche a motore riescono tranquillamente ad entrare ed uscire dal canale. Non si nasconde però che il transito è più difficile per le barche a vela che necessitano di fondali più profondi e queste profondità, ad oggi, ancora non si riescono a garantire sempre a causa delle mareggiate che riportano gli inerti che stazionano sui fondali.

Gli operatori del consorzio di bonifica sono incessantemente e costantemente al lavoro con tre automezzi : una ruspa, un escavatore a corda ed uno normale. Purtroppo, come è noto, e come non smettiamo mai di spiegare, la questione dello Stombi sembra un po’ la storia della tela di Penelope. Gli operai incessantemente lavorano per portare via la sabbia, ma le condizioni non favorevoli del mare, così come avvenuto nei mesi di marzo, aprile e maggio riportano all’imbocco la sabbia che, molto spesso, forma una vera e propria barriera che ostruisce il canale con tutte le conseguenze negative che ciò determina.

Nel corso di tre mesi tante sono state le mareggiate che hanno riportate tante migliaia di metri cubi di sabbia che si sono aggiunte alle tante migliaia che erano state scavate.

La circostanza è anche utile per rivolgere un caloroso ringraziamento al presidente, al direttore ed alle maestranze del consorzio di bonifica di Trebisacce, per la splendida e fattiva collaborazione e per lo spirito di abnegazione con cui stanno svolgendo le loro funzioni per il rilancio del porto dei laghi.

Per quanto concerne i problemi inerenti le zone interne dei Laghi di Sibari nessuna attività si può pretendere dall'ente pubblico essendo le darsene di proprietà privatala e, pertanto, la competenza, senza dubbio, appartiene ad altri soggetti che non sono assolutamente individuabili nel comune.

L’amministrazione Comunale è attenta e sempre alla ricerca di soluzioni per risolvere il problema, se è vero come è vero che ha partecipato al bando della Regione Calabria per gli interventi infrastrutturali nei porti di rilievo regionale ed interregionale. La richiesta riguarda proprio nello specifico, i "Lavori di modifica all'imboccatura del canale degli Stombi" - Laghi di Sibari- per un importo pari a Euro 5.000.000,00.

Inoltre, grazie al finanziamento di 130.000 concesso dalla regione calabria si sta espletando la gara d'appalto, nel rigoroso rispetto delle norme, per l'acquisto di una benna dragante per migliorare i lavori di dragaggio.

L’Amministrazione comunale, in ogni caso, avendo la consapevolezza di aver fatto e di fare quanto pienamente il suo dovere andando anche oltre le sue stesse competenze , nei prossimi giorni convocherà un tavolo di discussione e di confronto con tutti i soggetti interessati per testimoniare quanto finora fatto, quando si intende fare e, soprattutto, per definire percorsi e competenze per garantire la navigabilità del canale, nella convinzione che la soluzione di questo grave problema contribuirà al rilancio del complesso nautico dei Laghi di Sibari.

L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE
 

 


Commenti   

0 #1 Eugenio 2017-05-31 23:08
Abbiamo chiesto alla Capitaneria di Porto e ci hanno comunicato che il canale degli Stombi é interdetto alla navigazione, da dicembre 2016!!!
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.