Amministrative dell’11 giugno: il PD investe ufficialmente Franco Mundo quale candidato a sindaco della lista “Vivere Trebisacce”. Lo ha fatto “per alzata di mano” nel corso di un’apposita assemblea convocata dal segretario del Circolo Cittadino Pierfrancesco De Marco e presieduta dall’avv. Monica Manera.

 In realtà sulla candidatura del sindaco uscente non c’erano dubbi, tanto che già da tempo veniva data per scontata, ma la “nomination” di Mundo non è avvenuta all’unanimità e l’Assemblea ha fatto registrare qualche “distinguo”. Dei presenti il più critico è stato l’ex vice-sindaco nonchè membro del Direttivo del Circolo Remo Spatola attualmente impegnato in uno schieramento avverso che tenta di ostacolare la ri-conferma dell’attuale quadro politico, il quale ha agitato i lavori dell’Assemblea criticando aspramente le metodologie utilizzate dalla Segreteria nel pervenire a questa scelta e più in generale per aver infranto precise norme statutarie. «Il partito non è un tram da cui si sale e si scende a proprio piacimento, - ha replicato il segretario De Marco compiacendosi per l’ampia partecipazione all’Assemblea – e la volontà della maggioranza va accettata e rispettata. D’altra parte – ha aggiunto l’avv. De Marco – il PD ha espresso una positiva valutazione dell’operato dell’esecutivo uscente, che pur nelle difficili condizioni i cui versano i comuni, ha realizzato molto anche in termini di visibilità per Trebisacce». Analoga la risposta fornita dal presidente dell’Assemblea che ha definito ineludibile la candidatura di Mundo, «perché – ha dichiarato l’avv. Manera – per prassi politica e per Statuto…cavallo che vince non si cambia». Altrettanto duri i rilievi dell’avv. Attilio Bianchi che, rispolverando la sua critica nei confronti della segreteria, ha parlato di “un’assemblea priva di significato e quindi priva di valore” ed ha ammonito che “chi è di sinistra non può accettare tatticismi del genere”. Numerosi, d’altra parte, gli interventi a sostegno della candidatura del sindaco Mundo (Regino, De Vita, Malatacca, De Nardi e Ruggio il quale, invitando tutti alla coesione, ha ricordato che è la prima volta che Trebisacce ha un candidato del PD. Ha concluso i lavori il sindaco Mundo il quale, fresco della seppur scontata “nomination”, ha ringraziato tutti, dirigenti ed tesserati del partito. «Siamo capaci di incassare anche le critiche e le contestazioni di chi, tradendo la linea del partito, opera attivamente nel campo degli avversari e lo facciamo – ha concluso l’avv. Mundo - senza scomporci più di tanto, dimostrando coi fatti il nostro essere “di sinistra”, cioè tolleranti e democratici».
Pino La Rocca  

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo