Il vicepresidente dell’associazione Borghi più belli d’Italia visita Morano

Mentre il rullio dei tamburi annuncia l’inizio della XVI edizione della Festa della bandiera
MORANO - Nella mattinata di oggi, in una Morano agghindata di tutto punto per l’inizio, in serata, della XVI edizione della Festa della bandiera, il sindaco Nicolò De Bartolo e l’assessore al Turismo Rocco Antonio Marrone, hanno accolto nella sede municipale il vicepresidente nazionale dell’associazione Borghi più Belli d’Italia, Pippo Simone, nel cosentino per ragioni istituzionali.

Stampa Email

Trebisacce: tutelare e rilanciare il Biondo tardivo

Biondo tardivo di Trebisacce: un’arancia di grande pregio organolettico che rischia di scomparire e che va invece rivalutata e rilanciata come marcatore identitario attraverso nuove forme di tutela e di commercializzazione. E’ l’accorata denuncia lanciata da Giuseppe Gargiullo operatore commerciale ed erede naturale di una famiglia che da anni si occupa di mediazione commerciale ddel “biondo” di Trebisacce, un prodotto d’eccellenza, detto “tardivo” perché va a maturazione quando la concorrenza è già terminata, che però, nonostante le tante buone intenzioni, rischia di scomparire anche a causa della enorme parcellizzazione delle proprietà.

Stampa Email

Mormanno: riqualificazione zona San Pietro. Il nuovo svincolo sarà presentato a giugno

 Procedono spediti i lavori di progettazione del nuovo svincolo autostradale della A2 del Mediterraneo di Mormanno. 
Nei giorni scorsi il sindaco della città della Lenticchia e del Bocconotto, Giuseppe Regina, il suo vice, Paolo Pappaterra, l'assessore all'ambiente Giuseppe Fasano ed il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, sono stati ricevuti dal direttore di progettazione e realizzazione dei lavori di Anas, Stefano Liani, 

Stampa Email

Servizio Civile, opportunità per i giovani

Sei i volontari per uno sportello informativo 
CROSIA  – “Giovani Informati” è il nuovo progetto nell’ambito del servizio civile avviato nei mesi scorsi e che si estenderà fino al prossimo marzo 2019. Dopo la prima fase di formazione, relativa ai concetti fondamentali sul servizio civile, sullo studio delle condizioni territoriali (mappature) e sulle nozioni di difesa della patria in maniera non violenta, nei prossimi giorni i 6 giovani volontari saranno in grado di creare dei servizi di supporto nella ricerca formativa ed educativa e di facilitare l'incontro tra domanda ed offerta di lavoro sul territorio attraverso un sostegno individuale all'utenza. 

Stampa Email