Sibaritide | «Rafforzare il presidio della Polizia provinciale durante la caccia»


«Nella Sibaritide servono più controlli durante la stagione venatoria». Ad affermarlo è il coordinatore della vigilanza calabrese della Lega italiana protezione uccelli (Lipu), Domenico Laratta, il quale manifesta preoccupazione per le riforme in atto che riguardano il Corpo forestale dello Stato e la Polizia provinciale.


«In seguito all’apertura della stagione venatoria - incalza Laratta - incombe il pericolo del bracconaggio, operato da persone prive di scrupoli e non rispettose della legge: per questo più che mai anche nella Sibaritide, dove le azioni della Polizia provinciale di Cosenza, negli anni, sono state preziose e fondamentali per fermare i bracconieri che depredavano migliaia e migliaia di piccoli volatili spesso protetti, con danni irreparabili all’ecosistema naturale, si auspica l’impegno serrato e coordinato della Regione Calabria per evitare la dispersione e la frammentazione degli agenti di Polizia provinciale operanti nell’intero territorio regionale calabrese».
L’appello di Domenico Laratta e della Lipu troverà riscontro nel concreto?

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna