San Giorgio Albanese: Gemellaggio in Francia

Nei giorni scorsi è stato siglato il gemellaggio tra il Comune di San Giorgio Albanese ed il Comune di Blanc-Mesnil, città alle porte di Parigi.
Una delegazione di amministratori sangiorgese capeggiati dal Sindaco Ing. Gianni Gabriele ed il Vicesindaco, Assessore alla Cultura Avv. Sergio Esposito, oltre a circa 10 imprenditori sangiorgesi e dei comuni limitrofi, ha fatto visita alla città francese, conoscendo Blanc-Mesnil sia dal punto di vista sociale/culturale, sia economico.

Il gemellaggio, infatti, è un modo per entrare in contatto con diverse realtà culturali e sociali, rappresenta una possibilità di crescita ed arricchimento reciproco. Il gemellaggio, come unione di due comunità, è un legame simbolico per sviluppare strette relazioni politiche, economiche e culturali, attraverso lo scambio di buone pratiche ed una serie di attività (quali ad esempio viaggi-scambio tra i componenti delle due comunità, convegni…), atte a far conoscere l’un l’altro le rispettive realtà e creare legami di amicizia con l’obiettivo di creare sinergie e risolvere problemi, partendo da una prospettiva europea.

La cerimonia della firma del patto di gemellaggio, si è conclusa con la conoscenza e la degustazione dei prodotti tipici calabresi tra i quali: le conserve agroalimentari, la ‘nduja, le arance, i limoni, il cotto di fichi, le crocette, i mostaccioli, l’olio. Prodotti di qualità e perfetti rappresentanti del Made in Italy che hanno deliziato il palato dei cittadini francesi, accorsi numerosi a gremire la sala comunale, con più di un migliaio di presenze. Un successo di pubblico e di sapori che ha portato come primo, ma non ultimo, risultato ad accordi commerciale con proprietari e dirigenti di centri commerciali e grossisti, per aprire così il mercato francese ed internazionale ai prodotti delle aziende calabresi.

Con il gemellaggio con la Ville di Blanc-Mesnil - spiega il Sindaco Ing. Gianni Gabriele abbiamo sancito la volontà comune di sostenere una positiva collaborazione economica tra le aziende locali e quelle francesi, garantendo uno scambio costante e dinamico dei prodotti, attivando una fetta di mercato a livello europeo.L’obiettivo è di esportare le nostre eccellenze presso le catene dei centri commerciali, o con la creazione di punti di degustazione e vendita. L’azione amministrativa volta a dare nuova dinamicità culturale con progetti europei, Erasmus e gemellaggi è frutto dell’impegno del Vicesindaco ed Assessore alla Cultura, Avv. Sergio Esposito che riferisce, “auspico, che si possano allargare gli scambi con associazioni culturali, turistiche e sportive di entrambe le città, anche grazie al fatto che abbiamo pattuito, inoltre, di favorire i reciproci scambi culturali fra i giovani ed in quest’ottica si è programmata la visita di studenti francesi in estate, oltre il coinvolgimento di tour-operators per promuovere pacchetti turistici. La scelta di partire dai giovani e dal lavoro, non è stata casuale, infatti, lo spopolamento ed il lasciare il nostro piccolo centro per l’assenza di lavoro e motivazione, sono piaghe che vogliamo sconfiggere, dando incentivi e nuove possibilità facendo diventare i cittadini, in special modo i ragazzi, attivi e consapevoli che la difficoltà non deve spaventare, ma bisogna reinventarsi anche e soprattutto a livello personale, lavorativo e, perché no!, culturale

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna