Videosorveglianza, al via progetto ambizioso per la sicurezza

Russo: Prosegue l’azione di governo mirata all’interesse della collettività 
CROSIA  – Videosorveglianza, prende vita uno dei progetti istituzionali più ambiziosi e importanti mai realizzati nel territorio di Crosia indirizzato alla sicurezza pubblica. Ieri mattina (giovedì 10) presso l’Ufficio territoriale del Governo di Cosenza, il Sindaco Russo e il Prefetto Tomao hanno sottoscritto il Patto per la lotta alla criminalità. Prossimo step: l’adozione del progetto preliminare per l’accesso ai finanziamenti ministeriali.

 

 Ad annunciare la firma del Patto per la lotta alla criminalità e l’avvio del progetto di videosorveglianza, che oltre a Crosia interesserà altri sei comuni della provincia di Cosenza (Cerzeto, Paterno calabro, San Pietro in Amantea, San Pietro in Guarano, Tortora e Zumpano), sono stati gli stessi uffici della Prefettura. Soddisfatto il Primo cittadino, Antonio Russo. Prosegue con determinazione – commenta Russo – l’azione di governo della nostra Città. Con la Prefettura abbiamo dato corso a un progetto essenziale e necessario per garantire il diritto alla sicurezza dei nostri cittadini. Sul nostro territorio – spiega il Sindaco – si accenderanno oltre 150 occhi che presidieranno costantemente e in modo discreto sulla tranquillità della vita della nostra comunità. Nelle città dove la videosorveglianza è già da tempo realtà sono stati debellati i fenomeni di vandalismo e microcriminalità, sono diminuiti i crimini a danno del patrimonio pubblico e dell’ambiente ed è aumentata la consapevolezza civica di bene comune. In termini d’investimento, invece, ci attendiamo di poter accedere ai finanziamenti ministeriali previsti per la realizzazione dei servizi di videosorveglianza attraverso un progetto che è in fase di elaborazione da parte dei nostri uffici. Il progetto della videosorveglianza – prosegue il Primo cittadino - così come anche il grande programma della differenziata e la nuova campagna di lavori pubblici, fa parte del grande Cantiere Crosia che questa Amministrazione comunale ha avviato nel 2014 per costruire un’identità collettività ad una cittadina che negli ultimi decenni aveva perso il suo ruolo guida nel territorio. E credo – conclude il sindaco Russo - siano queste le cose che, al netto di ogni futile polemica arginata ormai al cortile di casa di chi la crea, rendono lungimirante l’azione di governo civico e rimettono al centro della vita pubblica gli interessi dei cittadini.

 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna