8 nel solo comune di Corigliano-Rossano 
CORIGLIANO ROSSANO – Guida SLOW FOOD degli Oli extravergine d’oliva di qualità, ben 16 riconoscimenti (su 18 nell’intera Provincia di Cosenza) vanno a produttori ricadenti nel territorio della Condotta POLLINO SIBARITIDE ARBERIA.

 – Tra Biologici, Grandi Oli, Presidi e Oli Slow, da quelli prodotti da ulivi secolari della cultivar DOLCE DI ROSSANO e SPEZZANESE (entrambi Presidio nazionale Slow Food), a quelli ottenuti dalle piante accarezzate dalle brezze dello Jonio, passando da quelle che crescono ad altezze superiori a 800 metri sul livello del mare, ai piedi della Sila o nel cuore del Pollino. Si tratta di un risultato territoriale importante che va ad impreziosire il dato complessivo calabrese: 39 in totale gli EVO segnalati, recensiti e riconosciuti in tutta la regione dal sodalizio internazionale del cibo buono pulito e giusto. A darne notizia è il Fiduciario del Convivium Lenin MONTESANTO che, insieme al responsabile presìdi della Condotta Giuseppe GATTO, esprime soddisfazione per un esito che rappresenta la sintesi ed il termometro della nuova sensibilità e del grande impegno che tanti produttori, soprattutto giovani ritorni alla terra, stanno mettendo in campo con una rinnovata consapevolezza: la tracciabilità e la qualità della filiera, il cibo buono pulito e giusto e la sovranità alimentare rappresentano non soltanto scelte culturali ma anche esistenziali per quanti hanno deciso di ritornare o restare qui in Calabria per contribuire, dal basso ed in rete, a costruire lo sviluppo eco sostenibile e durevole dei territori, delle attuali e delle future generazioni ed un’altra economia.  – MONTESANTO coglie ancora l'occasione per ringraziare Alberto CARPINO, responsabile regionale dei presìdi Slow Food per l'ottimo lavoro di ascolto territoriale e di raccordo che egli sta portando avanti da tempo e le Condotte di CROTONE, di REGGIO CALABRIA – AREA GRECANICA, della LOCRIDE, di COSENZA – SILA, della COSTA VIOLA e CATANZARO per l’impegno che stanno dimostrando in tutte e cinque le province calabresi per rafforzare metodi, contenuti e mission del movimento. Da LABONIA di CROPALATI al Frantoio FIGOLI di CORIGLIANO, dal TRAPPETO VECCHIO di SAN DEMETRIO CORONE al MADRETERRA di CALOPEZZATI, da DIANA e Vincenzo FORTE di SARACENA, a COLLINE di COSENZA di SANTA SOFIA D’EPIRO, da ARCAVERDE di CERCHIARA DI CALABRIA, a VULCANO di CROSIA fino agli otto produttori di ROSSANO: azienda agricola Flli Vincenzo e Cesare RENZO, ANSELMI Azienda Agricola di Cesare ANSELMI, Donato PARISI, Frantoio CONVERSO, FRANTOLIO ACRI, Antonella CANDIANO e TERRE BIZANTINE. – Sono queste le 16 aziende del territorio di riferimento del Convivium alle quali, insieme ai produttori segnalati nella provincia di CATANZARO (15), in quella di CROTONE (3) e di REGGIO Calabria (3), MONTESANTO rivolge i complimenti da parte dell’intero Convivium.  – GUIDA EXTRAVERGINI SLOW FOOD. La selezione risponde al sistema di tutela e promozione dell’EVO che mette in campo tutti gli strumenti a disposizione della rete di Slow Food, secondo l’approccio che nel corso di 32 anni di storia l’associazione ha sperimentato: una guida on-line con oltre 1000 segnalazioni dei migliori oli di circa 600 aziende realizzata grazie alle decine di soci e collaboratori in tutta Italia; il Presidio Slow Food dell’olio extravergine italiano che tutela oliveti secolari di cultivar autoctone gestiti senza l’uso di fertilizzanti di sintesi e diserbanti chimici; il racconto continuo e l’educazione dei sensi per imparare a riconoscere quello buono, pulito e giusto attraverso i MASTER OF FOOD, gli eventi e le degustazioni organizzati dalle Condotte Slow Food locali.
 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo