Cerchiara di Calabria: incentivi per fare impresa

Opportunità lavorative e incentivi economici per incoraggiare chi intende provare a fare impresa o a rilanciare imprese già avviate. Li ha proposti l’esecutivo comunale guidato dal sindaco Antonio Carlomagno approfittando delle opportunità del momento. Il I° Avviso Pubblico è destinato alle imprese private per “l’attivazione di tirocini a favore di soggetti precedentemente inseriti nel bacino dei percettori di mobilità in deroga della regione Calabria”

 ed ha l’obiettivo di contrastare la disoccupazione di lunga durata attraverso l’attuazione di iniziative finalizzate all’utilizzo temporaneo e straordinario in percorsi di politiche attive, assicurando nel contempo un sostegno al reddito per i lavoratori ex percettori di mobilità in deroga, riducendo, al contempo, i tempi di inattività durante la permanenza nello stato di disoccupazione. Possono partecipare all’Avviso i soggetti, costituiti in “forma giuridica disciplinata dal diritto privato” (società di persone, società di capitali, società Cooperative, consorzio di diritto privato ed altre forme di cooperazione fra imprese, inti privati con personalità giuridica) e possono inoltre partecipare gli studi professionali, le ditte individuali, le organizzazioni sindacali e le associazioni datoriali. Al singolo tirocinante spetterà un’indennità mensile pari a 500,00 euro per una durata massima di 12 mesi e per un contributo massimo totale concedibile pari a 6mila euro all’anno. Il secondo Bando è destinato alle associazioni di agricoltori che agiscano per conto ed a favore di propri singoli associati che partecipino per la prima volta a regimi di qualità e siano “agricoltori in attività” e si configura come “fondo perduto per l’adesione ai regimi di qualità”. Il contributo concedibile è pari al 100% della spesa ammissibile, per un importo massimo complessivo annuale di 3mila euro per azienda. L’intervento prevede la concessione di un sostegno annuale alle associazioni di agricoltori che agiscano per conto ed a favore di propri singoli associati che partecipino per la prima volta a regimi di qualità e siano “agricoltori in attività”.

Pino La Rocca

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna