Due città della Calabria Citra dell'Area del Pollino insieme per fare memoria di un Uomo che si è distinto nella Grande Guerra per aver compiuto gesti eroici. E continua pure lo sguardo attento e riconoscente dell'Amministrazione Comunale di Castrovillari a coloro che sacrificarono la loro vita per la Patria e gli ideali che la rendevano. 

A Gaetano Alberti, insignito della Medaglia d'oro al valor militare perché Caduto nella Prima Guerra mondiale a Castelnuovo sul Carso alla guida della 7 Compagnia del 142° Reggimento Fanteria della Brigata "Catanzaro", è stata intitolata a Castrovillari una strada che si trova nella parte nord della città, alle spalle di un rinomato supermercato. Il milite era nato a Mormanno il 23 Luglio 1878; svolse la professione di Avvocato nel Foro di Castrovillari, dividendo lo Studio con il fratello Salvatore. Quando scoppiò la Grande Guerra era Sindaco del Comune di Mormanno, dopo aver ricevuto il suffragio unanime dei suoi concittadini. Si arruolò nell'Esercito italiano e fu sottotenente di complemento per servire la Patria. Poteva usufruire dell'esonero in qualità di Primo Cittadino, ma vi rinunciò. Nonostante era fortemente legato alla Terra che gli diede i natali, mise da parte la sua vita privata forte di quel senso di appartenenza e di devozione che lo animavano. La sua persona e capacità sono state tratteggiate-in una giornata uggiosa e in un momento particolarmente sentito, prima del trasferimento nel palazzo di città dove è continuata la cerimonia e sono intervenuti i primi cittadini di Mormanno e del capoluogo del Pollino oltre Salvatore Alberti per la famiglia- dal sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito; per l'occasione hanno partecipato, con Gonfalone e rappresentanti del Corpo dei Vigili, il Sindaco di Mormanno, Giuseppe Regina, con il consigliere di quella città, Gianluca Grisolia, oltre il consigliere di Castrovillari, Nino La Falce, i familiari e diversi cittadini di Mormanno tra cui il parroco don Carlo Russo.
            L'ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 

 

 

 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo