Amendolara: lunedì 8 riparte la Raccolta Differenziata

Lunedì 8 gennaio ad Amendolara ripartirà il servizio di Raccolta Differenziata "porta a porta", rinnovato nel metodo e negli obiettivi. Un percorso nuovo, in cui l'Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Antonello Ciminelli crede fortemente, consapevole dell'alto senso civico dei cittadini del "paese delle mandorle".

 Nelle settimane trascorse, le famiglie e gli esercizi commerciali sono stati informati sulle modalità del servizio, con la consegna da parte degli addetti, di tutto l'occorrente per rispondere in pieno al regolamento previsto dagli uffici comunali. Si parte lunedì 8 gennaio con la raccolta dell'umido, da conferire nella specifica busta all'interno del mastello (bio-pattumiera) in dotazione, entro le ore 7 davanti all'abitazione. La raccolta dell'umido è un processo alquanto delicato perché punta ad un umido puro, da compostaggio, che oggi il Comune conferisce nell'impianto di Bucita (Rossano), ma che un giorno potrebbe anche pensare di gestire in proprio, ad esempio con un progetto di lombricoltura, per il quale il sindaco Ciminelli sta già lavorando e che porterebbe all'abbattimento dei costi di conferimento in discarica.
L'umido verrà raccolto tre volte a settimana (come da calendario consegnato). Negli altri giorni spazio a carta e cartone, vetro, plastica e metallo, indifferenziato. Con i sacchetti che dovranno essere adagiati sempre davanti all'abitazione per essere ritirati dagli operatori ecologici. Le categorie dei rifiuti, cosa e come conferire sono tutte indicazioni che i cittadini hanno già ricevuto direttamente a casa da diverse settimane. Prevista anche la raccolta di rifiuti particolari, come oli esausti vegetali, indumenti usati, pile, toner e cartucce, R.A.E.E. e ingombranti: anche in questo caso secondo le modalità ampiamente comunicate.
L'Amministrazione Comunale e il sindaco Ciminelli confidano nel rispetto delle regole e nel buon senso - doti ampiamente riconosciute - dei cittadini di Amendolara per l'avvio di questo nuovo processo, considerato una vera "sfida di civiltà". Un ruolo importante avranno gli operatori ecologici che nei primi giorni saranno chiamati ad educare le famiglie, indirizzandole verso il nuovo percorso. Anche se nell'ultima assemblea popolare, tenutasi a ridosso delle festività natalizie ad Amendolara Marina, alcuni cittadini hanno chiesto al Comune "tolleranza zero" nei confronti di eventuali incivili e "boicottatori" del servizio che con il loro eventuale comportamento potrebbero mettere a rischio il processo virtuoso e l'impegno della stragrande maggioranza degli utenti. Quindi educazione al servizio da una parte, e sanzioni dietro l'angolo dall'altra per gli incivili.
Vincenzo La Camera, giornalista
Comunicazione "Raccolta Differenziata" Amendolara 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna