I lavoratori “tirocinanti”, già appartenuti alla categoria dei “lavoratori in mobilità in deroga”, che prestano servizio presso il Comune di Nocara, nonostante i reiterati solleciti del sindaco Francesco Trebisacce nei confronti della regione Calabria, non ricevono le indennità da ben quattro mesi e precisamente dal mese di giugno 2017. 

Cioè da quando hanno iniziato il loro rapporto di lavoro con il comune. Si tratta dei lavoratori della mobilità in deroga che, avendo perduto il loro originario posto di lavoro, operano alle dipendenze dei Comuni svolgendo le mansioni più disparate e risolvendo non pochi problemi agli Enti Locali la cui pianta organica è sempre sottodimensionata. Bene, i 9 lavoratori in mobilità in deroga, impiegati presso il Comune di Nocara per sei mesi a partire dal mese di giugno e fino a dicembre 2017, finora non hanno ricevuto alcun compenso per il lavoro svolto. Eppure si tratta di padri di famiglia che hanno a carico moglie e figli da mantenere. Nei giorni scorsi il sindaco Trebisacce, dopo aver bussato a lungo ma inutilmente alla Regione, nel corso di un incontro svoltosi a Trebisacce per la costituzione del Piano di Zona relativo alle Politiche Sociali, oltre a chiedere all’Assessore di adoperarsi affinchè il contratto venga prorogato per altri sei mesi, ha chiesto spiegazioni sul mancato pagamento delle spettanze da parte dell’Inps all’assessore regionale all’Istruzione e al Welfare Antonella Roccisano la quale, attribuendo i ritardi a una sorta di corto circuito verificatosi su base nazionale tra Ministero del Lavoro, Inps e Regioni, gli ha suggerito di sollecitare le suddette istituzioni tramite l’Anci. Cosa che il sindaco Trebisacce, messo sotto pressione dai suoi 9 lavoratori, si è impegnato a fare con la speranza che gli stessi non decidano di incrociare le braccia mettendo in grave difficoltà l’erogazione dei servizi comunali.

Pino La Rocca
 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo