L'Amministrazione comunale di Cassano all'Ionio guidata dal sindaco Giovanni Papasso e l'assessore alle politiche sociali Alessandra Oriolo hanno inteso diramare una nota tramite la quale si rende noto che sono cambiati i requisiti richiesti per beneficiare della SIA, dell’assegno e del progetto per il reinserimento lavorativo e sociale.

"Il sostegno all’inclusione attiva potrà essere richiesto" spiega l'assessore alle Politiche sociali Oriolo "da un numero maggiore di famiglie in difficoltà e le novità introdotte anticipano i requisiti richiesti per il reddito all’inclusione attiva per il quale si attende la pubblicazione dei decreti attuativi.

Per godere del beneficio, il nucleo familiare del richiedente deve aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa sostenuto da una rete integrata di interventi, individuati dai servizi sociali dei Comuni (coordinati a livello di Ambiti territoriali), in rete con gli altri servizi del territorio (i centri per l'impiego, i servizi sanitari, le scuole) e con i soggetti del terzo settore, le parti sociali e tutta la comunità. Il progetto viene costruito insieme al nucleo familiare sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni e coinvolge tutti i componenti, instaurando un patto tra servizi e famiglie che implica una reciproca assunzione di responsabilità e di impegni. Le attività possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l'adesione a progetti di formazione, la frequenza e l'impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. L'obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l'autonomia. Il progetto, introdotto in via sperimentare alla fine del 2016, prevede la predisposizione di un progetto individuale per il reinserimento sociale, accompagnato dall’erogazione di un assegno di importo variabile dagli 80 ai 400 euro.
L'assessore Oriolo, inoltre, invita coloro i quali che sono stati esclusi dalla precedente selezione di ripresentare la domanda presso gli uffici del comune di Cassano.
La possibilità offerta dall'INPS e salutata di buon grado dall'amministrazione Papasso vuole essere accolta tra le misure di aiuto alla povertà messe in campo insieme al banco alimentare, alla riduzione del costo della mensa scolastica e del trasporto scolastico e all'edilizia sociale poiché più volte è stato dichiarato dagli amministratori cassanese di voler essere considerata l'amministrazione che è stata dalla parte dei bisognosi, di coloro i quali si sono trovati in difficoltà e hanno trovato una mano tesa ad offrire loro aiuto 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo