L’Italia non è mai stata un paese di tempeste, per questo di solito non è mai stata molto diffusa l’Assicurazione per eventi speciali, ovvero per eventi atmosferici e naturali, ma negli ultimi anni è cambiato qualcosa. Basta leggere i titoli di giornale per fare venire voglia infatti di fare una polizza auto di questo tipo. Come funziona e cosa copre esattamente?

I tempi sono cambiati rispetto ad una volta e l’Italia fino a poco tempo fa esclusa dall’essere sottoposta ed eventi atmosferici naturali particolarmente disastrosi, oggi si trova immersa in un contesto nuovo. É sufficiente seguire i telegiornali e leggere i titoli delle riviste per capire che oltre alla classica grandinata estiva, il problema degli eventi atmosferici c’è. Per questo oggi è bisognerebbe forse prendere un po’ più in considerazione l’idea di una polizza contro Eventi Speciali. Questa polizza garantisce una copertura sulle intemperie, che anche se non sempre possono causare danni ingenti. Questa polizza, del tutto facoltativa, è sempre più richiesta. Alluvioni, grandinate, inondazioni non interessano solo i paesi su mari e fiumi. É sufficiente anche un sottopassaggio allagato per rovinare definitivamente il proprio mezzo.

Stabilire se convenga o meno aggiungere questa garanzia accessoria alla propria RC Auto, va valutato in base alla zona di residenza e al costo di questo pacchetto. C’è da dire che di solito il costo non è molto alto, quindi va valutato seriamente. Fra gli Eventi Speciali si considerano anche a volte eventi non naturali, per esempio vandalismo o i cosiddetti eventi sociopolitici. Questi comprendono danni risultati a seguito di tumulti, scioperi e sommosse. Per chi vive in città, questi eventi speciali possono essere potenzialmente più pericolosi di una grandinata.

Cosa copre la polizza auto Eventi Speciali naturali

La polizza auto Garanzia Eventi Naturali copre il mezzo nel caso in cui subisca danni causati da tempeste, uragani ed eventi atmosferici, come grandinate, frane, alluvioni, inondazioni, trombe d’aria, tempeste, valanghe e danni dati da ghiaccio o neve. Di solito chi sceglie questa polizza ovviamente valuta di tutelarsi contro gli eventi che possono verificarsi con più probabilità nella sua zona di residenza. Questo tipo di assicurazione non comprende i danni causati da incendi e furto, ma in moltissimi casi è associata per logica a questo tipo di polizza, un esempio è il caso delle polizze auto Conte.it. In tutti i casi comunque è possibile trovare un accordo con la compagnia assicurativa, scegliendo cosa comprendere e cosa no, in base a valutazioni dei rischi effettivi.

Come funziona il risarcimento

I danni parziali dell’automobile causati da eventi naturali e le riparazioni conseguenti sono rimborsati dall’assicurazione. Se la vettura viene danneggiata irrimediabilmente o distrutta, essa viene risarcita in base al suo valore commerciale nel momento in cui si è verificato l’evento atmosferico. Per avere un riferimento approssimativo della cifra il consiglio è di guardare le riviste di settore, come Quattroruote ed Eurotax.

Al momento della richiesta del risarcimento bisogna presentare alla compagnia di assicurazione la documentazione che attesti il verificarsi della calamità naturale, ufficialmente redatta dalle forze dell’ordine, quindi Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile. In sostanza, l’assicurato deve fare una denuncia. In caso di necessità, l’assicurato può anche chiedere le rilevazioni all’osservatorio meteorologico di zona, più vicino alla zona del sinistro.

 

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo