Nell'ambito del progetto di ricerca coordinato e finanziato dal ministero dello sviluppo economico per la lotta alla contraffazione, studio a cura della fondazione Censis, in occasione della settimana anticontraffazione, si è tenuto un incontro, presso la Prefettura di Cosenza,

 a cui hanno preso parte la Direzione Generale per la lotta alla contraffazione del Ministero dello sviluppo economico, il sottosegretario on. Tonino Gentile, Sua Eccellenza il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, il Vice Prefetto, il delegato regionale alo sviluppo economico on. Mauro D'Acri, il presidente della Confcommercio di Cosenza, di Unindustria, di Federconsumatori, i vertici della guardia di finanza, i rappresentanti istituzionali dei comuni di Cosenza, Cassano All'Ionio ed Amantea.A rappresentare la città di Cassano All'Ionio, l'Assessore alle attività produttive Alessandra Oriolo e il comandante Giuseppe Santagata dei Vigili Urbani.

Durante la tavola rotonda, si è fatta in primis un'analisi del fenomeno della contraffazione nell’ambito territoriale provinciale, si sono poi discusse le linee per attività di prevenzione e contrasto. Molti sono i fenomeni di contraffazione, alcuni si pongono in essere anche senza volerlo, basta pensare che si fa contraffazione anche di alimenti come il pane, infatti, viene fatto in casa, molte volte senza rispettare nessuna norma sull'igiene e viene poi venduto), di olio, di sughi. Due sono gli aspetti che qualificano le strategia messe in atto per il contrasto di tali fenomeni abbastanza dilaganti su impulso della prefettura e sono il rafforzamento delle attività con finalità preventive con lo scopo di bloccare l’accesso ai territori di merci contraffatte ponendo controlli su camion e automezzi di trasporto, e, inoltre, porre l’avvio di attività di coordinamento con i sindaci e polizie municipali allo scopo di ottimizzare gli interventi.

L'assessore Alessandra Oriolo dal canto suo ha riportato l'esigenza di fare rete tra la prefettura, le istituzioni comunali, e le forze dell'ordine per creare delle forti azioni di contrasto. Ponendo l’accento su fatto che queste devono essere seguite da tutti. L'assessore ha riportato, anche, la parte virtuosa della città di Cassano All’Ionio che già da tempo sta attuando azioni di controllo sui venditori ambulanti e non, tanto che si può affermare che il numero di esercenti che vende merce contraffatta è pari a zero . In cada al suo intervento l'Assessore Oriolo ha auspicato la realizzazione formale di un patto per il contrasto alle attività di commercializzazione tra i comuni rimarcando la massima disponibilità del Comune di Cassano All’Ionio.

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo