Inoltrandosi negli anni della propria esistenza vi è una continua scoperta e un continuo arricchimento di conoscenze e di esperienze, oltre ad una crescita della sensibilità personale, che favoriscono momenti di riflessione in continua evoluzione.L’arricchimento della propria cultura senz’altro è gratificante, è utile ed è auspicabile ad ogni età, anche in quella avanzata: essa porta soddisfazioni d’ogni tipo ed anche utilità di tipo economico, ma da sola non basta alle esigenze del proprio spirito.

L’operato di ogni persona crea benefici per sé stessi e per l’umanità: essere operosi ad ogni età rende la vita interessante, attiva, gioiosa e gratificante, e non si cade mai in depressione, ma le esigenze spirituali vanno oltre.

Con la maturità ognuno di noi deve tendere al rafforzamento del proprio spirito, deve cioè saper trasmettere agli altri messaggi costruttivi e di solidarietà verso tutti, per ogni età e condizione umana.

Oggi, più che mai, tanti sono gli eventi e i messaggi che turbano la nostra vita: il dolore, la sofferenza, la violenza, l’ingiustizia, la crudeltà, l’inganno, la disuguaglianza, lo sfruttamento umano e quant’altro... ci attanagliano il cuore; basta accendere la TV e il cuore si oscura e si intristisce nel sentire tanti drammi dentro e fuori dai nostri confini geografici, nel nostro territorio locale, nazionale,nel mondo, e anche nelle famiglie!

Ognuno rivendica le proprie ragioni; le incomprensioni e i litigi fanno spettacolo in TV, esasperano gli animi, ma i problemi spesso restano irrisolti e talvolta ci sconvolgono ancora di più. Molti predicano facendo solo rumore, mentre “altri”, per fortuna, operano in silenzio, fanno del bene, colmano i vuoti altrui e regalano con dignità cristiana e spirito di sacrificio il loro operato a chi ne ha bisogno. Queste persone debbono essere esempi da imitare, perché sono i piccoli eroi della vita quotidiana.

Sono figure silenziose, attive e generose, ci regalano con tanto amore tutto ciò che possono al servizio di chi ha bisogno, degli umili, degli sventurati o di chi non ha più voce! Apprezziamoli, imitiamoli e ringraziamoli!

Per fortuna c’è ancora un po’ di umanità, anche se non fa troppa notizia, anzi, troppo spesso è ignorata volontariamente, snobbata e delusa.

Oggi più che mai abbiamo bisogno di tirar fuori i nostri sentimenti migliori, di controllare gli egoismi e gli atteggiamenti orgogliosi che hanno sempre accompagnato il comportamento di alcuni esseri viventi.

Abbiamo bisogno di riscoprire la parola “AMORE”, spesso confusa con altri significati ambigui e di comodo.

Abbiamo bisogno di riscoprire il senso della Cristianità a cui apparteniamo, e ciò che GESU’ (il figlio di DIO), venendo sulla Terra, ha chiesto agli esseri umani: “amore, amore, amore verso sé stessi e verso gli altri”.

Purtroppo, però, spesso restiamo delusi facendo del bene!… allora ci indigniamo, ci induriamo e talvolta cerchiamo di essere cattivi anche noi.

Solo quando, andando avanti con gli anni, ci accorgiamo che tutti o quasi tutti ci hanno deluso, non ci resta che LUI, il nostro GESU’, il nostro DIO, la MADONNA e tutti i grandiosi personaggi, cioè i SANTI, i nostri veri amici.

Tutti i Santi sono passati attraverso la trafila terrena del dolore, e le loro storie documentate ce lo ricordano. Ora essi ci guardano da lassù, ci ascoltano, e talvolta ci esaudiscono, se noi con fede invochiamo il loro aiuto.

Povera ed infelice quella creatura umana che non ha la “fede”: la fede è un trampolino tra Terra e Cielo, e ci permette di raggiungere dei risultati talvolta sorprendenti e inimmaginabili.

Un essere umano brucia la propria vita se non coltiva la fede. La fede, la preghiera, la sottomissione a DIO, rende tutto più facile, più sopportabile, utile ad un fine che noi non conosciamo bene, ma che esiste, e che scopriremo solo varcando le soglie terrene.

Pregare IDDIO è avere un amico al proprio fianco in ogni momento delle nostre difficoltà umane.

Molti amici, spesso capita che prima o poi ti deludano o ti tradiscano, ma DIO non delude mai e non abbandona mai i suoi figli! Bisogna esserne convinti, anche perché la vita e le testimonianze di tanti Santi ce ne hanno lasciato ampie prove nel tempo e in ogni luogo.

Scoprire la vita di alcuni SANTI può essere un “faro di luce” nei momenti bui della nostra vita (sperimentare per credere!). I loro esempi possono servirci da stimolo, da guida nei momenti critici della nostra vita, anche perché leggere e conoscere le vicende della loro vita non è certamente come leggere un romanzo nato soltanto dalla fantasia di uno scrittore.

Molti Santi recenti come S.Padre Pio, S.Papa Giovanni Paolo II e tanti altri, ci hanno regalato esempi di vita ed insegnamenti ricchi di tanti messaggi preziosi per la nostra mente ed il nostro cuore. Cerchiamo di saperne di più su questi “saggi” del passato e del presente!

Abbiamo anche testimonianze di persone mistiche del passato, le quali anche senza essere beatificate, hanno lasciato impronte indelebili nel periodo in cui sono vissute: esse sono senz’altro un patrimonio importante per il territorio locale e per l’umanità intera.

E’ superfluo dire che siamo orgogliosi di avere SANTI anche nel nostro Sud Italia: tutti conosciamo bene le figure di S. FRANCESCO DI PAOLA, S. NATUZZA ed altri, ma… se scaviamo ancora scopriremo altre mistiche figure che sono rimaste avvolte nell’indifferenza del tempo e delle situazioni più varie. Inoltre, emergerà che per alcune di queste nobili figure, forse alcuni a tutt’oggi non ne conoscono l’esistenza: è il caso di una mistica figura di donna, di nome Maria Angelica Mastroti, nata il 4 febbraio 1851 a Papasidero (CS) e trasferitasi successivamente nel paese di Castelluccio Superiore (PZ), ove dal 26 maggio 1896 riposa nel relativo cimitero. Questo luogo a tutt’oggi è meta di pellegrinaggio religioso per la devozione ad essa.

La gente di Castelluccio Superiore la chiama da sempre “Beata Angelica Mastroti”, proprio perché ha avuto modo di conoscere e di ereditare gli esempi eloquenti della sua vita cristiana. Le sue virtù umane e cristiane e i doni soprannaturali sono arrivati fino a noi, e sono ampiamente comprovati sia attraverso documenti storici depositati in archivi locali, sia attraverso il culto popolare che si è tramandato.

A questa mistica figura di donna cristiana il paese di Castelluccio Superiore ha dedicato un giorno per celebrare la sua festa, il 26 maggio, in cui vi è anche una fiera a lei intitolata. In tanti si recano ancora a Castelluccio Superiore non solo per la fiera, ma essenzialmente per onorare e ringraziare questa generosa mistica, che ancora richiama intorno a sé culto e devozione.

E’ una mistica che vale la pena conoscere più a fondo, proprio perché a pochi passi da noi; nel nostro martoriato Sud, è una luce nel territorio locale e merita attenzione ed onore. Oggi, anche grazie ad Internet, è facile ed a portata di tutti saperne di più (www.mariaangelicamastroti.it). Nella mia famiglia da tempo le siamo devoti, perché in più occasioni il suo aiuto ci è stato prezioso e provvidenziale.

E’ comprensibilmente giustificato sentire il bisogno di valorizzare una figura che DIO ha regalato prima a Papasidero e poi a Castelluccio. Sta a noi scoprire e riscoprire ove vi sono tracce storiche di questa figura esemplare, affinché essa venga conosciuta e valorizzata in ogni modo.

Conoscere, pregare ed amare DIO, Gesù, La Madonna, i Santi e gli Angeli, ci aiuta a migliorare dentro, a trovare la forza necessaria per le lotte della vita quotidiana, per trovare la rassegnazione, la capacità di perdonare e anche per inseguire… la via per la felicità futura… che non è di questo mondo, ricordiamocelo!!!

E’ bene, però, ricordare che lo “spirito del male” è sempre in agguato, e cerca di ostacolare molte delle nostre azioni positive… ma amando DIO e seguendo i suoi insegnamenti, il male sarà sempre abbattuto attraverso la fede, la preghiera e la forza di una volontà illuminata.

Incontrare IDDIO, la MADONNA e i SANTI attraverso la “preghiera” dev’essere un impegno quotidiano perché rappresenta la più efficace medicina spirituale per superare vari momenti difficili della vita e per dare valore ad ogni nostra azione.

Pur nelle distrazioni della vita quotidiana… cerchiamo sempre di rivolgere più volte nella giornata lo sguardo verso il cielo per implorare aiuto nelle nostre necessità quotidiane; scopriremo che i nostri migliori “amici” sono lassù e sempre pronti a tenderci una mano !!!

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo