Rocca Imperiale: polvere da sparo tra gli attrezzi da lavoro, arrestato


Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto un uomo per il reato di detenzione di materiale esplodente. Nello specifico i militari della Stazione di Rocca Imperiale effettuavano, dopo accurata attività info-investigativa, una perquisizione domiciliare presso la casa di un pregiudicato del posto, alla ricerca di armi o munizioni.

Stampa Email

Struttura balneare, con rinomato ristorante, camuffata da "ente no profit" evade oltre 200mila euro

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cosenza ha scoperto una struttura turistica che operava come finta associazione sportiva dilettantistica, ma di fatto svolgeva una vera e propria attività commerciale con un ingente volume d’affari e l’impiego di manodopera in nero.L’associazione, solo artatamente creata come Ente non commerciale per godere delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa di settore, gestiva uno stabilimento balneare d’élite 

Stampa Email

Corigliano: tenta di sfondare le vetrine di un autosalone con le auto esposte, arrestato

Attimi di follia quelli vissuti nella nottata di martedì a Corigliano Calabro, dove un noto pregiudicato del posto ha tentato di sfondare le vetrine di un autosalone, dopo essersi impossessato di alcune vetture e successivamente ha fermato un automobilista e si è infilato all’interno della sua macchina. La drammatica situazione è stata risolta solo grazie all’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro che hanno tratto in arresto l’uomo per i reati di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, danneggiamento e violenza privata.

Stampa Email

Corigliano:tenta di disfarsi della cocaina gettandola nel water, i carabinieri la recuperano e lo arrestano

 Nella giornata odierna i militari della Compagnia Carabinieri di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto un pregiudicato coriglianese per i reati detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Nello specifico i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile eseguivano alle prime luci dell’alba una perquisizione nelle case diroccate del centro storico di Corigliano, in una delle quali abitava un noto pregiudicato del posto con precedenti anche per reati associativi ed in materia di stupefacenti. 

Stampa Email