Stalkerizzava una coriglianese, s’impicca in carcere

Michele, 38 anni, era di Massafra, in provincia di Taranto. Ha deciso di porre fine alla sua vita tragicamente, impiccandosi nella cella del carcere tarantino ov’era recluso. Su di lui pendevano le accuse di stalking e violenza domestica

 

 

per una vicenda amorosa che l’aveva visto sentimentalmente legato ad una giovane donna di Corigliano. Era ancora sotto processo. LEGGI ARTICOLO COMPLETO


 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna