Porto d'arma in luogo pubblico, prosciolto l'imprenditore arrestato

Questa mattina il Giudice Monocratico di Castrovillari, Dott.ssa Grimaldi, all’esito dell’udienza di convalida dell’arresto dell’imprenditore Sibarita M. G., fermato e sottoposto agli arresti domiciliari , il 14 maggio c.m., per un’ipotesi di porto d’arma in luogo pubblico, ha ritenuto di non dover applicare nessuna misura cautelare, mandando libero l’indagato e rigettando la richiesta di custodia cautelare domiciliare avanzata dalla Procura. 

 

 

I difensori dell’imprenditore, gli avvocati Vincenzo Belvedere e Domenico Lo Polito, hanno dimostrato che il loro assistito è stato ripetutamente, per oltre 30 anni, autorizzato dalla Prefettura alla detenzione ed al porto di pistola, circostanza che costituisce prova certa di una condotta di vita assolutamente limpida e cristallina. Hanno documentato che lo stesso aveva tempestivamente provveduto a richiederne il rinnovo ancor prima che scadesse la licenza. Hanno evidenziato i tratti tutti positivi della personalità dell’uomo: la creazione e gestione di aziende produttive e sane, lo stato di assoluta incensuratezza; l’affidabilità professionale che gli è valsa l’affidamento di numerosi lavori pubblici. Il Giudice nella Sua Ordinanza ha valorizzato le ragioni difensive, ha ritenuto che il fatto costituisce una “mera leggerezza” ed ha disposto l’immediata liberazione dell’imprenditore.-

         Avv. Vincenzo Belvedere

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna